IMMAGINI E FOTO BUONA FESTA DELLA REPUBBLICA 2020/ Oriana Fallaci, Italia e bandiera

- Fabio Belli

Buona festa della Repubblica 2020, immagini e foto: dalla bandiera italiana alle Frecce Tricolori, passando per i messaggi di auguri

festa della repubblica 1 2019 lapresse
2 giugno, Frecce Tricolori all'Altare della Patria a Roma (LaPresse)

Nel giorno in cui gli italiani si uniscono (e dividono) per la Festa della Repubblica, le immagini e le foto che corrono su social e web celebrano un “mito” che 74 anni si rinnovano con un rischio sempre molto alto di “retorica” e poco altro. Non sono pochi invece che hanno scelto, per celebrare il 2 giugno e i “valori” dell’Italia, alcune citazioni della grande scrittrice Oriana Fallaci: divisiva, discussa e discutibile, ma mai banale. Ecco cosa scriveva tempo fa in merito alla festa della Repubblica: «La Patria non è un’opinione. O una bandiera e basta. La Patria è un vincolo fatto di molti vincoli che stanno nella nostra carne e nella nostra anima,nella nostra memoria genetica. È un legame che non si può estirpare come un pelo inopportuno». Nei suoi ultimi anni di produzione, la scrittrice e giornalista toscana aggiungeva un tono “malinconico” nel suo ricordare l’Italia e il valore della Repubblica: «la mia Italia è un’Italia ideale. È l’Italia che sognavo da ragazzina, quando fui congedata dall’Esercito Italiano-Corpo Volontari della Libertà ed ero piena di illusioni. Un’Italia seria, intelligente, dignitosa, coraggiosa quindi meritevole di rispetto. E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca. Guai a chi me la ruba. Guai a chi me la invade». (agg. di Niccolò Magnani)

IL TRICOLORE SEMPRE PRESENTE

Prosegue la giornata speciale dedicata alla Festa della Repubblica 2020, un giorno in cui pullulano sulle nostre bacheche social immagini inneggianti l’italianità e il tricolore. Le foto più ricorrenti (alcune le trovate anche in fondo a questa pagina), sono infatti quelle delle Frecce Tricolori nel cielo, ma anche di bandiere italiane, o di messaggi di auguri riguardanti oggi, 2 giugno. La maggior parte delle foto è di solito accompagnata da una frase ad effetto, per lo più, citazioni storiche come ad esempio quella di Robespierre, che non era italiano, ma che un giorno proferì una frase che si sposa perfettamente con la festa di oggi: “Popolo, ricordati che se nella Repubblica la giustizia non regna con impero assoluto, la libertà non è che un vano nome!”. Emilio Colombo, grande politico italiano e storico esponente della Democrazia Cristiana, invece un giorno disse: “Sotto questa richiesta o questo fantasma della modifica della Costituzione c’è il passaggio da una Repubblica parlamentare ad una Repubblica presidenziale”. Infine il pensiero di un’altra grandissima figura della politica del Belpaese, Nilde Iotti: “Questa Repubblica si può salvare. Ma, per questo, deve diventare la Repubblica della Costituzione”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IMMAGINI FESTA REPUBBLICA 2020, LA FOTO SIMBOLO DI ANNA IBERTI

Sono tante le immagini simbolo di questa giornata speciale di oggi, 2 giugno 2020, nonché Festa della Repubblica. Si comincia ovviamente con la bandiera italiana, orgoglio della nostra nazione nel mondo. Altro scatto ricorrente in queste ore, che rivedremo spesso sia su Facebook quanto nella chat di WhatsApp, le Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica Nazionale che stamane ha sorvolato i cieli di Roma. Altro scatto simbolo di oggi è la foto dell’Altare della Patria, dove il presidente della Repubblica ha apposto come di consueto la corona di alloro in ricordo dei Caduti delle varie guerre. Un gesto che quest’anno avrà una valenza ancora più significativa, in ricordo delle 33mila vittime causate dal coronavirus. Infine, fra le foto più ricorrenti di questa giornata speciale, un classico, il volto di Anna Iberti sovrapposto alla prima pagina del Corriere della Sera che comunicava la nascita della Repubblica, e che divenne poi il simbolo di questo giorno storico. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IMMAGINI E FOTO FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2020, BANDIERE, FRECCE E NON SOLO

Oggi è il 2 giugno il che significa che in Italia si celebra la Festa della Repubblica. Un evento significativo in quanto si ricorda il giorno in cui il Belpaese è divenuto di fatto uno stato libero e democratico così come lo conoscono le generazioni meno attempate. Una giornata in cui il tricolore la farà da padrone, anche se in un periodo di emergenza come quello che stiamo vivendo da tre mesi a questa parte causa epidemia di coronavirus. Molti coloro che si scambieranno immagini riguardanti la Festa della Repubblica, con annesse frasi meritevoli d’attenzione, come ad esempio il messaggio che fece Sandro Pertini a fine anno nel 1979: “Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale – disse più di 40 anni fa l’ex presidente – stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”. Nel suo discorso di insediamento datato 1978, invece, Pertini ricordò la Repubblica con tali parole: “Bisogna che la Repubblica sia giusta e incorrotta, forte e umana: forte con tutti i colpevoli, umana con i deboli e i diseredati. Così l’hanno voluta coloro che la conquistarono dopo venti anni di lotta contro il fascismo e due anni di guerra di liberazione, e se così sarà oggi, ogni cittadino sarà pronto a difenderla contro chiunque tentasse di minacciarla con la violenza”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IMMAGINI FESTA DELLA REPUBBLICA, BUON 2 GIUGNO 2020, LE FOTO PIÙ BELLE PER GLI AUGURI

Oggi è la festa della Repubblica italiana e anche il doodle di Google celebra oggi il 2 giugno, che è stato istituito come Festa Nazionale per mantenere vivo il ricordo del referendum istituzionale del 1946, quando gli italiani furono chiamati a votare (peraltro la prima volta con suffragio universale) tra Repubblica e Monarchia. La Repubblica vinse, il Re dovette lasciare il Paese in esilio e l’Italia iniziò dunque un cammino di democrazia dopo il tragico ventennio. Anche quest’anno Google ha deciso di celebrare l’occasione con un Doodle dedicato, che raffigura una Corona d’Alloro come quella che ogni anno il 2 Giugno viene posata sulla tomba del Milite Ignoto presso l’Altare della Patria di Roma, con un drappo tricolore. Quella del Doodle di Google è una tradizione, dal 2003 viene celebrata la Festa della Repubblica e cliccando qui si possono vedere tutti i Doodle prodotti fino ad oggi.

FESTA DELLA REPUBBLICA, LE IMMAGINI PIU’ BELLE

La Festa della Repubblica è molto sentita nel nostro Paese e in questo momento rappresenta valori simbolici ancor più importanti, considerando che l’emergenza coronavirus negli ultimi tre mesi ha costretto l’Italia a vivere un momento di grande tensione e difficoltà, siaa economica sia sociale. Per questo fare gli auguri proprio in questa Festa della Repubblica 2020 può essere ancor più importante. In questo periodo governato dalla tecnologia, gli auguri per questa festività si possono inviare anche su WhatsApp, l’applicazione di messaggistica più famosa per smartphone. Ecco qualche spunto interessante, considerando che i social network la faranno da padrone nella giornata di oggi per lo scambio di immagini, che possono riguardare la prima storica pagina del giornale che annunciò l’esito del referendum per la vittoria della Repubblica, fino all’utilizzo del tricolore che è il simbolo per eccellenza per celebrare l’Italia nella giornata di oggi.

FESTA DELLA REPUBBLICA, LE CITAZIONI PIU’ IMPORTANTI

Le citazioni da abbinare alle immagini dedicate alla Festa della Repubblica sono numerose. Va ricordata una frase particolarmente significativa della grande giornalista Oriana Fallaci: “La Patria non è un’opinione. O una bandiera e basta. La Patria è un vincolo fatto di molti vincoli che stanno nella nostra carne e nella nostra anima, nella nostra memoria genetica. È un legame che non si può estirpare come un pelo inopportuno.” Sandro Pertini, presidente della Repubblica nella prima metà degli anni Ottanta, ha sempre messo in primo piano i valori della resistenza: “Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi.” Dopo mesi di emergenza, il presidente in carica Sergio Mattarella ha invitato invece all’ottimismo: “Di quanti ostacoli siano stati superati, quando è prevalsa la coesione, il senso di responsabilità, la lungimiranza. Di questo dobbiamo essere fieri. Questa storia ci induce quindi a guardare al futuro con maggiore ottimismo e forza d’animo: il 2 giugno, oggi come ieri, è una festa per tutti gli italiani.”






© RIPRODUZIONE RISERVATA