Filippo Magnini assolto/ Doping, il TAS gli dà ragione: “Ho vinto”

- Mauro Mantegazza

Filippo Magnini assolto dalle accuse di doping, il TAS gli dà ragione e lo scagiona. La gioia sui social del due volte campione del Mondo di nuoto: “Ho vinto”.

Magnini sorriso_lapresse_2017
Filippo Magnini (Lapresse)

Filippo Magnini assolto dal Tas che lo ha scagionato dall’accusa di doping, è un incubo che finalmente finisce per il nuotatore italiano, due volte campione del Mondo della distanza regina, i 100 metri stile libero. Annullata la squalifica di quattro anni che era stata comminata dal Tna italiano sia in primo sia in secondo grado, il Tas di Losanna (ultimo grado della giustizia sportiva mondiale) ha dunque dato ragione a Filippo Magnini, la cui immagine dunque esce pulita da questa lunga e dolorosa vicenda. Anche di recente Magnini aveva voluto evidenziare quanto vivesse male questa vicenda, da accusato ingiustamente secondo la sua posizione che oggi è stata confermata dalla giustizia: “Tenevo gli occhi bassi, quando mi chiedevano di posare per una fotografia pensavo che non sapessero cosa mi fosse successo. Sapevo di non avere fatto nulla di male, finalmente è stato dimostrato”. Il miglior regalo possibile per il suo matrimonio, visto che prossimamente Magnini convolerà a nozze con Giorgia Palmas, per aprire una nuova pagina della vita.

FILIPPO MAGNINI ASSOLTO: LA GIOIA SUI SOCIAL

Dunque Filippo Magnini è stato assolto dalle accuse di doping e il campione di nuoto ha espresso tutta la sua gioia con un messaggio per tutti i suoi follone sui social network: “Ho vinto. Il Tas mi ha assolto in pieno. È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia”. Concetti che poi Filippo Magnini ha approfondito in una dichiarazione alla stampa: “Ho vinto, ho sognato e aspettato che la verità venisse fuori: quel giorno è arrivato e ora sono la persona più felice del mondo. Ho sempre avuto fiducia in questi anni durissimi, sono stato piegato da queste accuse ma non sono stato spezzato. Lancio a tutti un messaggio positivo: di non mollare mai se avete ragione la verità viene fuori, le cose possono funzionare. Il vostro capitano è tornato, può succedere di tutto”. Il mondo del nuoto e dello sport italiano sono felici con lui: le sue splendide vittorie erano pulite, per Magnini non poteva esserci notizia più bella verso un futuro ormai lontano dalle piscine ma sicuramente da oggi più sereno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA