Filippo Nardi: “Coronavirus? Mi hanno negato il tampone”/ “Giorni d’inferno, persi..”

- Stella Dibenedetto

Filippo Nardi confessa di aver vissuto giorni d’inferno a causa dell’emergenza coronavirus: “febbre alta e dolori articolari, mi hanno negato il tampone”.

filippo nardi min
Filippo Nardi - Foto Instagram

Non sono stati giorni facili per Filippo Nardi a causa dell’emergenza coronavirus. L’ex concorrente del Grande Fratello, in un’intervista rilasciata ai microfoni di Bollicine Vip, ha confessato di poter essere tra le persone che potrebbero aver contratto il virus senza saperlo. Nardi, infatti, ha raccontato di aver avuto per diversi giorni febbre alta e dolori articolari, ma di non aver potuto fare il tampone non avendo altri sintomi che potessero far pensare ad un contagio da coronavirus come tosse e mal di gola. “Tutto è iniziato lo scoro 10 Marzo con dei forti dolori alle articolazioni ai quali è seguita poi una febbre molto alta”, ha raccontato Nardi che ha dovuto fare i conti con la febbre alta per circa sette giorni. Temendo di essere stato contagiato dal coronavirus, ha seguito la procedura standard per chiedere di poter essere sottoposto a tampone. “Mi hanno detto che non avendo i sintomi quali tosse e/o mal di gola non ero idoneo al tampone”, è stata la risposta che ha ottenuto.

FILIPPO NARDI: “ORA STO MEGLIO, MA HO VISSUTO GIORNI D’INFERNO”

Filippo Nardi non nasconde di aver affrontato giorni difficili, da solo, in Brianza dove si trovava per sistemare la casa presa per suo figli0 cbe a settembre si trasferirà per motivi di studio. “Sono stati dei giorni d’inferno. Ho perso 5 kg e accusavo dei forti dolori alle articolazioni”, ha raccontato l’ex gieffino che, fortunatamente, oggi sta meglio. Tuttavia, ritrovarsi improvvisamente a dover fare i conti con un problema di salute non è stato facile soprattutto perchè si trovava in una casa che non è quella in cui vive e, soprattutto, da solo. “Adesso sto meglio ma ho passato davvero una brutta settimana, mi sento ancora debole ma il brutto è passato, o almeno spero. Mi hanno negato il tampone ma ci sono davvero alte probabilità che io abbia contratto quel maledetto virus. Nessuno dava ascolto alla mia richiesta di testarmi”, ha concluso Nardi che, per evitare inutili rischi, ha deciso di mettersi in auto quarantena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA