Filippo Roma aggredito in un campo rom/ Sassi e badilate contro inviato de “Le Iene”

- Alessandro Nidi

Tanta paura per Filippo Roma, che, durante la registrazione di un servizio nella Capitale, ha rischiato di rimediare più di una ferita

filippo roma le iene 2018 facebook
Le Iene, Filippo Roma (Facebook)

Tanta paura, ma fortunatamente nessun danno fisico, per Filippo Roma, inviato della trasmissione televisiva di Italia Uno “Le Iene”. Dopo avere realizzato un servizio sulle violenze e sull’illegalità all’interno di un campo rom della Capitale, Roma ha notato come attorno a sé il clima avesse cominciato a farsi incandescente e la tensione fosse davvero divenuta palpabile. In men che non si dica, l’uomo è stato accerchiato dai presenti e ha ricevuto minacce reiterate, sino a trovarsi costretto a darsi alla fuga, inseguito dalla folla infuriata, che gli ha lanciato addosso alcuni sassi. Non solo: un uomo ha anche rincorso la “Iena” brandendo un badile. Dopo essersi messo al sicuro, Filippo Roma si è recato dal sindaco capitolino, la pentastellata Virginia Raggi, al fin di metterla al corrente non soltanto dell’accaduto, ma anche e soprattutto delle testimonianze raccolte con il suo operato, che ha acceso i riflettori sul problema dell’abbandono dei rifiuti nella Città Eterna. “Siamo andati a fare dei sopralluoghi – ha commentato il primo cittadino –. Ieri, recandosi nuovamente sul luogo, hanno beccato questi svuota cantine abusivi che stavano buttando sostanzialmente i rifiuti, andando ad alimentare questa discarica. Stiamo quantificando i rifiuti abbandonati perché è un’area che va bonificata: quindi, al conteggio dei rifiuti, seguirà la quantificazione economica dell’intervento”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA