FIRENZE, CONSIGLIERI ELETTI: RISULTATI COMUNALI 2019/ Preferenze: l’opposizione

- Silvana Palazzo

Firenze risultati elezioni Consiglio Comunale 2019: eletti e nuovo sindaco. Preferenze e voti di lista per Amministrative, tutte le info sul voto.

firenze_citta_brunelleschi_giotto_lapresse
Firenze (LaPresse)

A Firenze vince Dario Nardella e si conferma sindaco ma come sono messe le opposizioni? In consiglio comunale entrano nove dei candidati con Ubaldo Bocci, di cui 6 eletti con la Lega, 2 con Fratelli d’Italia e uno con Forza Italia. Per quanto riguarda il Carroccio gli eletti sono Bussolin Federico (434 preferenze), Cocollini Emanuele (206), Asciuti Andrea (237), Tani Luca (375), Montelatici Antonio (344) e Monaco Michela (276). Per quanto riguarda il partito di Giorgia Meloni i due candidati che si sono meritati l’accesso al consiglio comunale sono Alessandro Emanuele Draghi con 635 preferenze e Francesca Lorenzi con 496. Male Forza Italia nella città capoluogo toscana: il partito di Silvio Berlusconi porta in consiglio comunale il solo “veterano” azzurro Jacopo Cellai, premiato da 432 fiorentini. (agg. di Dario D’Angelo)

FIRENZE, RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2019: LE PREFERENZE

ELEZIONI COMUNALI 2019: RISULTATI IN DIRETTA

Boom del Partito Democratico a Firenze alle Elezioni Comunali 2019. I dem hanno raccolto il 41,27 per cento: non sono risultati definitivi, perché manca qualche seggio da scrutinare, ma la vittoria di Dario Nardella è netta. Per quanto riguarda le preferenze, tra i più votati ci sono Cecilia Del Re (2.580), Sara Funaro (1.909), Andrea Vannucci (1.872), Federico Gianassi (1.548), Letizia Perini (1.217), Cosimo Guccione (1.146) e Massimo Fratini (1.126). Al 14,37 per cento invece la Lega di Matteo Salvini. Tra gli aspiranti consiglieri comunali quelli che hanno raccolto più preferenze sono Federico Bussolin detto Bussolini (417), Luca Tani (365), Antonio Montelatici (331), Michela Monaco (259) ed Emanuele Coccollini detto Coccollini (257). Il terzo partito è invece la lista civica a sostegno di Nardella, che ha totalizzato l’8,33 per cento. In questo le maggiori preferenze vanno ad Alessandro Martini (872), Alessia Bettini (427), Marco Del Panta Ridolfi detto Del Panta (379), Mimma Dardano detta Mimma (376), Maria Grazia Monti (327). (agg. di Silvana Palazzo)

ELEZIONI COMUNALI 2019: RISULTATI IN DIRETTA

FIRENZE, RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2019: PARLA NARDELLA

Si toglie alcuni sassolini dalle scarpe Dario Nardella, confermato per un nuovo mandato quale sindaco di Firenze, che quando oramai lo spoglio dei voti ancora in corso gli ha dato la certezza di aver battuto il candidato del centrodestra Ubaldo Bocci ha colto lo spunto in diretta con lo studio di Enrico Mentana per commentare i risultati. Il delfino di Matteo Renzi ha ricordato come il Movimento 5 Stelle, che ha ottenuto uno scarso risultati nella città del Giglio, abbia perso anche Livorno che era stato uno dei primi grandi comuni conquistati, e poi ha ricordato che nonostante l’eccellente risultato a livello nazionale, la Lega di Matteo Salvini ha trovato un muro in quello che oramai è il suo feudo. “Siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa, anche se Salvini ha fatto di tutto per conquistare la città venendoci ben tre volte” ha ricordato il primo cittadino, sottolineando come l’obbiettivo del Ministro degli Interni di fare en plein nelle principali città toscane, assieme a Prato e Livorno, sia andato in fumo anche perché le ultime due andranno al ballottaggio al secondo turno a differenza di Firenze. (agg. di R. G. Flore)

FIRENZE, RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2019: NARDELLA SINDACO

Quando siamo ad un terzo delle sezioni scrutinate (115 su 360), Dario Nardella parla già da nuovo sindaco di Firenze. Del resto i risultati, seppur parziali, delle Elezioni Comunali 2019 sono tutti dalla sua parte: è al 57,25 per cento, contro il 25,13 per cento di Ubaldo Bocci. Intervenuto ai microfoni di La7 durante la Maratona Mentana, il sindaco uscente e confermato ha dichiarato: «È un risultato inatteso, ma conferma la determinazione dei fiorentini al cambiamento della città. Ringrazio chi mi ha seguito». E poi ha scherzato con Mentana: «Credo che sia stato il primo ad annunciare la vittoria al primo turno, assumendosene il rischio, e ci ha azzeccato». Nardella ha analizzato poi il voto: «Qui il Pd è più forte. Abbiamo vinto grazie alla nostra credibilità. Mi hanno votato per la mia autonomia e la mia umiltà. Non abbiamo parlato di sovranismi, ma di ambiente e servizi sociali, di infrastrutture. La politica si è rafforzata con un governo concreto». E poi ha dettato la linea per i prossimi anni: «Le opere si devono fare, anche noi abbiamo la nostra Tav da realizzare. Crescita, sviluppo sostenibile e cambiamento della città: questa è la nostra linea». Si attendono i risultati definitivi anche per capire eletti e come si comporrà il Consiglio comunale. (agg. di Silvana Palazzo)

FIRENZE, RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2019: NARDELLA VERSO LA CONFERMA

C’è già una prima proiezione sulle Elezioni Comunali 2019 di Firenze: Dario Nardella potrebbe essere riconfermato sindaco. Dopo lo spoglio delle Elezioni Europee, è partito lo spoglio delle schede delle Amministrative. Al momento, quando siamo ancora all’inizio degli scrutini, il sindaco uscente è dato al 56,68 per cento, secondo la prima proiezione Rai. Al secondo posto invece troviamo Umberto Bocci, che era favorito nei sondaggi, il quale invece è dato al 25,18 per cento. Al momento però siamo solo all’inizio di questa lunga giornata elettorale: le sezioni sindaco scrutinate sono 11 su 360, quelle consiglio sono 9 su 360. I dati sono dunque parziali, ma l’ex sindaco di Firenze Matteo Renzi è fiducioso riguardo la vittoria di Dario Nardella, il quale è per l’ex premier la risposta alla vittoria della Lega alle Europee. «La vittoria della Lega alle Europee è netta. È altrettanto evidente che la risposta più forte alla vittoria di Salvini arriva oggi da Firenze grazie al bravissimo Dario Nardella», ha twittato Renzi. (agg. di Silvana Palazzo)

FIRENZE, RISULTATI ELEZIONI CONSIGLIO COMUNALE 2019

Comincia lo spoglio delle schede per le Elezioni Comunali 2019 a Firenze. Al via gli scrutini nei cinque quartieri del capoluogo toscano, dove sono nove i candidati in corsa per diventare sindaco e guidare Palazzo Vecchio. Il Pd di Dario Nardella spera di scongiurare il ballottaggio e farcela al primo turno. Uno spiraglio che si è aperto dopo i risultati delle Elezioni Europee. Hanno consegnato infatti uno scenario in vista delle elezioni comunali che si sono svolte ieri. Ci sono dunque chiavi di lettura interessanti in attesa di numeri certi, dati reali e risultati definitivi. La Lega domina a livello regionale, ma a Firenze il centrosinistra è più forte. Il fortino si conferma solido per i dem che hanno addirittura doppiato la Lega, ottenendo il 43,7 per cento. Ma quello del Carroccio è stato comunque un successo, perché ha ottenuto il 20 per cento, guadagnando 9 punti rispetto all’anno scorso. Invece il Movimento 5 Stelle non ha sfondato, fermandosi al 9,7 per cento. Neppure la sinistra vola, visto che si è fermata al 4,7 per cento. Sono andati meglio gli alleati del Pd di +Europa sfiorando il 5 per cento. Per questo, secondo Repubblica, gli strateghi del candidato sindaco Nardella ritengono che vincere al primo turno sia possibile.

I CANDIDATI SINDACO

Sono nove comunque i candidati sindaco alle Elezioni Comunali 2019 a Firenze. C’è Dario Nardella, che punta al secondo mandato con il sostegno di sei liste: Pd, +Europa, lista Nardella, Sinistra Civica, Avanti Firenze e Firenze + Verde. Per il centrodestra lo sfida Ubaldo Bucci, sostenuto da 5 liste tra cui Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega, oltre a Lista Civica Firenze e Popolari e Liberali. Per una coalizione di sinistra che raduna tre liste, tra cui Firenze Città aperta e Potere al popolo, si è candidata Antonella Bundu, attivitsta per i diritti umani originaria della Costa d’Avorio e sorella del pugile Leonard. Per il Movimento 5 Stelle il candidato è Roberto De Blasi, dipendente di Banca Intesa. Il biologo Andrés Lasso è il candidato dei verdi, ma c’è anche il leader locale di Casapound, Saverio Di Giulio. Il farmacista di origini siriane Mustafa Watte è candidato sindaco della lista “Punto e a Capo”. Lo studente Giacomo Giacomelli, attivista della sinistra cittadina, corre per il Partito Comunista, mentre Fabrizio Valleri, calciante dei Bianchi, corre per la lista “Libera Firenze”.

ASPIRANTI CONSIGLIERI E AFFLUENZA

Passiamo agli aspiranti consiglieri comunali di Firenze. Sono 661 per 20 liste collegate appunto ai candidati sindaco. Facendo due conti si intuisce subito che per ogni 100 persone che si sono candidate alle Elezioni Comunali 2019 a Firenze, solo 5 vedranno aprirsi le porte di Palazzo Vecchio. Nel Salone dei Duecento c’è posto infatti solo per 36 consiglieri. Oltre che per il Consiglio comunale e per le Europee, si vota anche per rinnovare i consigli di quartiere. Da quest’anno è infatti in vigore l’elezione diretta dei presidenti dei 5 quartieri. In attesa dei dati reali, quindi dei primi risultati sulle Elezioni Comunali 2019 a Firenze, ci sono quelli sull’affluenza: si è fermata al 68,07 per cento, in aumento rispetto alla precedente tornata elettorale, quando fu del 67,22 per cento. A tal proposito, ricordiamo che Dario Nardella ottenne il 59,15 per cento dei voti diventando così ufficialmente sindaco di Firenze, incarico che assunse dall’1 gennaio 2015, in qualità di sindaco della Città Metropolitana di Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA