Fondo Salva Calcio/ FIGC: pronti 21,7 milioni per la ripartenza, dalla Serie B in giù

- Michela Colombo

La FIGC istituisce uno Fondo Salva Calcio da 21,7 milioni di euro destinato a club, giocatori, allenatori e preparatori dalla Serie B in già per favorire la ripartenza.

cracovia_stadion_lapresse_2017
Riapertura stadi - LaPresse

Da poco terminato il Comitato di Presidenza della FIGC, ecco che dalla Federazione arriva l’annuncio ufficiale dell’istituzione di un Fondo Salva Calcio da 21,7 milioni di euro, in favore delle categorie inferiori alla Serie A per la ripartenza, dopo lo stop per l’emergenza coronavirus e la crisi economica che ne è conseguita. Su proposta del presidente Gravina infatti il Comitato ha varato questo progetto unico nel suo genere (che però dovrò venir ancora approvato anche dal Consiglio Federale perchè diventi realtà, nei prossimi giorni), articolato ma consistente, che promette di dare un sostegno concreto al mondo del pallone, dalla Serie B in giù, per club, giocatori/giocatrici, tecnici e staff. Gravina annunciando il Fondo Salva Calcio ha pure dichiarato in questi minuti: “Un’iniziativa che non ha precedenti. Una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento diretto la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa”. Un piano dunque che si muove all’unisono con il lavoro della Federazione per la ripartenza del calcio professionistico.

FONDO SALVA CALCIO: COME VENGONO RIPARTITE LE RISORSE

Ma come opererà questo Fondo Salva Calcio e come verranno ripartiti i 21,7 milioni di euro che la FIGC ha già messo sul piatto (ma a cui pure potrebbe aggiungere un altro milioncino al bisogno, come apprendiamo da Sky Sport). E’ presto detto: la federazione infatti ha già deciso come destinare queste immense risorse, riservando già fino a 5 milioni per le società di Serie B, e altrettanti per i club della Lega Pro come della divisione dilettanti. Secondo il programma ufficializzato poi, fino a tre milioni di euro saranno concessi al calciatori e altrettanti ai tecnici e ai preparatori sportivi, attraverso il riconoscimento di un contributo unico al Fondo di Solidarietà calciatori, allenatori e preparatori atletici. Infine altri 700.000 euro verranno destinati dalla Federcalcio attraverso il Fondo Salva Calcio alla Divisione Calcio femminile, per il sostegno delle società al fine di riprendere e di concludere regolarmente la stagione 2019-20, stoppata agli inizi di marzo per l’esplodere della pandemia. Proprio la ripresa del calcio femminile poi oggi pomeriggio sarà a tema dell’Assemblea dei club, prevista oggi pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA