Ripresa Serie A/ FIGC dura: chi violerà il protocollo verrà escluso dal campionato

- Michela Colombo

Ripresa Serie A: i club sono contrari a play off e algoritmi in caso di nuovo stop alla stagione e chiedono che si applichi la media punti per fissare la classifica finale.

Serie A
Ripresa Serie A - Foto LaPresse

Mentre si lavora per la ripresa della Serie A, pure sono in corso in questi giorni delle ispezioni da parte degli emissari della FIGC ai centri di allenamento delle squadre del primo campionato, per verificare che venga applicato alla lettera il protocollo per la ripartenza. La pena infatti in caso di violazioni, come ci riporta solo in queste ore Sportmediaset, potrebbe essere severissima visto che va fino all’esclusione del determinato club dal campionato. Benchè infatti tale sanzione debba venir ancora approvata dal prossimo Consiglio Federale del 8 giugno, pure non dubitiamo che sul tema che possa passare la linea dura della Federcalcio: Chi non rispetta il protocollo sanitario, verrà dunque escluso dal campionato. Una sanzione pesantissima dunque, ma che testimonia ancora una volta la forte volontà della Federazione di ripartire con la stagione calcistica, senza che si debba nuovamente fermare per qualche “furbetto”. (agg Michela Colombo)

SU PLAY OFF E ALGORITMO DECIDERA’ IL CONSIGLIO LUNEDI

E’ appena terminato il Comitato di Presidenza della FIGC, ma contrariamente alle attese non si è parlato poi molto della ripresa della Serie A come dei campionati, come pure degli scenari futuri di play off e algoritmi per concludere la stagione calcistica 2019-20. Di fatto il comitato si è concentrato soprattutto sull’istituzione del Fondo Salva Calcio, descritto a parte e sulle problematiche economiche relative decidendo di fatto di rimandare al Consiglio Federale di lunedì 8 giugno il come la Serie A e gli altri campionati dovranno riprendere (e cosa dovranno affrontare in caso di nuovo stop alla stagione). Il tutto dunque sarà la vaglio solo la prossima settimana e nel frattempo vi sarà ancora spazio per le polemiche su tali temi, ma pure pre presentare soluzioni alternative. Staremo a vedere.

RIPRESA SERIE A: I CLUB CONTRO ALGORITMO E PLAYOFF

Fissata la ripresa della Serie A, tiene sempre banco gli eventuali scenari che occorreranno nel caso in cui il primo campionato italiano dovesse di nuovo fermarsi per il riesplodere dell’emergenza coronavirus. Tiene infatti banco tra club, appassionati e federazione la discussione intorno ai cosiddetti “Piani B” che Gravina avrebbe stilato in vista di un nuovo, certo non augurato ma comunque possibile, stop al calcio. Si discute dunque di play off e play out come del famoso algoritmo, ieri spiegato nel dettaglio: soluzioni che non hanno fin da subito incontrato il favore di club e degli appassionati, non contenti che il format venga modificato all’improvviso con l’introduzione dei play off e che neppure un algoritmo decida degli ultimi verdetti per la stagione 2019-20. Secondo quanto poi emerge dalle ultime voci raccolte dal portale Sportmediaset, pare però che vi sia pure sul tavolo una nuova soluzione che pare contentare un po’ tutte le società del primo campionato italiano, ovvero quello di applicare la media dei punti, come eventuale criterio per fissare la classifica finale del campionato, in caso di nuovo stop. In tal caso si farebbe tale operazione, ovvero i punti raccolti diviso per le partite giocate e moltiplicato per 38 nel caso si volesse un punteggio finale.

RIPRESA SERIE A: OGGI COMITATO DI PRESIDENZA DELLA FIGC

Ovviamente però la priorità di tutto il mondo del calcio è di non fermarsi ulteriormente ma di giungere a regolare termine della stagione 2019-20 senza ulteriori inghippi. Pure però è ben saggio che la Federazione come la Lega arrivi al più presto a un accordo sugli eventuali scenari e piani B a cui accorrere in caso di nuovo stop alle competizioni. E di certo sarà questo il tema principale del Comitato di Presidenza della FIGC che si è appena riunito pochi minuti fa: Gravina, come anche Sibilia (vicepresidente), Lotito (rappresentante Lega A), Ghirelli (Lega Pro) e Beretta (componenti tecniche) infatti discuteranno di play off e play out, ma anche di algoritmi e media punti come sistemi per giungere a verdetti non modificabili in sede di giudizio successivamente per concludere il campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA