Franca Leosini “sono commossa e stupita”/ Quella volta che Riccardo Cocciante…

- Emanuele Ambrosio

Franca Leosini di Storie Maledette si emoziona a Canzone Segreta di Serena Rossi quando Riccardo Cocciante le dedica “Que reste-t-il de nos amours”

franca leosini canzone segreta 640x300
Franca Leosini, Canzone Segreta

Franca Leosini di Storie Maledette si emoziona a Canzone Segreta di Serena Rossi. Un momento davvero magico per la giornalista e conduttrice ospite dello show di Rai1 condotto da Serena Rossi. Icona del giornalismo e personaggio amatissimo sui social, la Leosini ha accettato l’invito di Serena Rossi mostrando un lato del suo carattere finora mai visto prima. Dismessi i panni della cronista, la Leosini si ritrova a vivere un turbinio di emozioni quando la figlia rompe il silenzio nello studio domandandole quale fosse la canzone che la nonna canticchiava sempre a casa. La giornalista è stupita dalla sorpresa della figlia, ma risponde rivelando il titolo del brano “Que reste-t-il de nos amours?” di Charles Trenet. Nemmeno il tempo di finire di pronunciarla che partono gli accordi della canzone che le viene dedicata da Riccardo Cocciante. Una performance emozionante e coinvolgente che commuove la Leosini che ringrazia tutti.

Franca Leosini di Storie Maledette si emoziona a Canzone Segreta

“Sono commossa, sono anche stupita, come avete fatto? Grazie, grazie davvero, vorrei abbracciarvi. La canzone che fa parte della mia infanzia, mia madre era fissata con questa canzone, che non ha tempo, non ha canzone. Lo dico per chi ci segue, che io non sapevo nulla. Neanche mia figlia mi ha detto niente. Vi ringrazio” sono le parole di Franca Leosini a Canzone Segreta. A rivelarla la canzone segreta della giornalista e conduttrice è stato l’amico Massimo che ha anche aggiunto: “conosco Franca da tanti, tanti anni. È una donna eccezionale, una donna che con poche parole ti fa capire che ti è vicina, ed è una grande amica. Io l’ho incontrata diverse volte a Capri, ed è una donna serena, tranquilla ma sempre con i suoi dossier in mano”. L’uomo ricorda anche un aneddoto particolare legato al brano francese di Charles Trenet: “ad una cena di alcuni anni fa c’è stato un sottofondo musicale ed era ‘Que reste-t-il de nos amours’. Lei si bloccò quasi un attimo, poi cominciò un po’ a cantarla e lì ho visto una Franca emozionata, che riviveva i ricordi legati alla canzone”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA