Francesca Benevento scaricata da Michetti/ “Non è in linea con i nostri principi”

- Carmine Massimo Balsamo

Enrico Michetti prende le distanze da Francesca Benevento: “Non possiamo farla ritirare ma le verrà tolto il nostro simbolo”

Francesca Benevento
Francesca Benevento, ex M5s (Foto: Facebook)

Travolta dalle polemiche, Francesca Benevento è stata scaricata da Enrico Michetti. L’ex esponente del Movimento 5 Stelle era finita nel mirino della critica per alcuni post pubblicati sui social network dai contenuti no vax e antisemiti, con tanto di insulti al ministro della Salute Roberto Speranza.

Candidata alle comunali di Roma in programma a inizio ottobre, Francesca Benevento sarà estromessa dalla lista di Enrico Michetti, il candidato sindaco del Centrodestra ha spiegato ai microfoni di Sky Tg 24: «Non è in linea né con i principi della Costituzione né con quelli della coalizione: scenderà dal treno che ci porterà in Campidoglio».

Roma, Francesca Benevento scaricata da Michetti

Sul caso Francesca Benevento il candidato sindaco del Centrodestra è tornato ai microfoni di Radio Capital, sottolineando che nella sua lista non ci sono militanti di CasaPound e che i suoi candidati devono rispettare i principi fondamentali della Costituzione: «Io sono un moderato, se all’interno delle mie liste ci sono persone non in linea con questi principi verranno estromesse». Entrando nel dettaglio, Michetti ha preso nuovamente le distanze da Francesca Benevento: «Non possiamo farla ritirare ma le verrà tolto il nostro simbolo. I no vax in piazza? Io sono vaccinato, ma non sono un farmacologo o un medico, non ho competenze ma mi sono affidato ai miei sanitari. Non si possono fare degli appelli se non si hanno competenze. Gli appelli possono farli solo i soggetti con titoli scientifici adeguati».



© RIPRODUZIONE RISERVATA