FRANCESCA NERI COMPAGNA CLAUDIO AMENDOLA/ “Grazie a lei ho imparato ad amare”

- Morgan K. Barraco

Francesca Neri compagna storica di Claudio Amendola, coppia super rodata anche per questo periodo di quarantena. “Ho voglia di essere una persona più che un personaggio”

claudio_amendola_verissimo
Claudio Amendola: Ho avuto un infarto

Claudio Amendola a Verissimo – Le Storie parla anche del rapporto con la moglie Francesca Neri su cui dice: “è mia moglie da dieci anni, compagna da 22 anni a settembre e abbiamo un figlio di 19 anni”. L’attore non nasconde di essere ancora oggi felicemente innamorato dell’attrice: “che bella storia d’amore quella tra Francesca e me. Oltre a tutto questo c’è tutto quello che so io, quello che Francesca mi ha dato e insegnato e mi continua a dare e insegnare ed è bellissimo”. Amendola poi confessa: “hanno fatto le buste su di noi sulla nostra separazione potevamo durare 6 mesi, 1 anno al massimo, vorrei sapere dove sono quelle buste” e parlando della Neri sottolinea: “Francesca mi ha dato la possibilità di diventare grande, mi ha fatto crescere e mi ha fatto imparare ad amare, grazie a lei ho imparato cosa vuol dire amare e così sono riuscito ad amare le mie figlie in quanto tali e non come persone e così anche mi ha insegnato a distinguere e riconoscere l’amore e i sentimenti delle persone che ti stanno vicino, le verità”. La loro storia ha avuto anche una crisi che l’attore ha raccontato così: “abbiamo avuto una crisi durata cinque mesi dopo due anni che era nato Rocco che è stata importantissima e ci ha fatto capire che non potevamo fare a meno l’uno dell’altra e stavamo buttando via una cosa bellissima per una incomprensione, ma è stato facilissimo ritornare insieme. Una storia lunga e un matrimonio tra due persone note va difeso da tante cose, da tanti attacchi esterni, da tanti sbagli che ognuno di noi fa, va difeso con le unghie e coi denti, ma una volta che ce l’hai non esiste più niente”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Francesca Neri: Mia mamma meno male è scomparsa prima del coronavirus…

Da tempo i fan si chiedono che fine abbia fatto Francesca Neri, attrice e compagna storica di Claudio Amendola. Almeno per quanto riguarda le interviste e l’attività sui social: quest’ultimo sembra proprio un mondo che cozza con quello dell’artista. In questi giorni si trova a Roma con Claudio e il figlio Rocco, anche se avrebbe preferito trovarsi a Levico. La famiglia si stava per spostare, a rivelato poco tempo fa a L’Adige, ma l’emergenza è scoppiata prima che potessero vivere una mini-vacanza di dieci giorni nel loro appartamento. “Avremmo dovuto lasciare Rocco, nostro figlio, da solo”, ha dichiarato, “e comunque è più giusto stare a casa, no?”. La quarantena poi per la Neri è iniziata in realtà due anni fa, a causa di una malattia cronica che l’ha debilitata per molto tempo. Ecco perchè le notizie sul suo conto scarseggiavano. “Ho dovuto smettere di lavorare”, ha sottolineato, “ho passato tantissimo tempo a casa”. Non appena ha iniziato a stare bene, l’emergenza Coronavirus si è fatta sentire, anche se Francesca sa di non essere ancora guarita del tutto. “Negli ultimi due anni ho fatto un viaggio dentro me stessa”, ha raccontato, “e adesso l’isolamento costringerà tutti quanti a fare la stessa cosa”. E forse è proprio questa la sua forza, quel qualcosa in più che oggi può condividere con gli amici, che sostiene a distanza. “Pensavo che dopo questi due anni per me complicati sarebbe stato difficilissimo ricominciare”, ha aggiunto, “invece, se potessi, andrei in prima linea! Farei qualsiasi cosa per rendermi utile”.

FRANCESCA NERI: “QUARANTENA? SIAMO SUPER RODATI”

Francesca Neri e Claudio Amendola stanno insieme da tanti anni e la convivenza forzata di questi mesi non li ha di certo spaventati. “Siamo super rodati”, ha detto l’attrice poco tempo fa a L’Adige. Questo però non le ha impedito di provare una forte ansia per tutto quello che stava accadendo, un vero pericolo per chi non la sa gestire e rischia di cadere in depressione. Nelle sue giornate, Francesca si divide fra telefonate, cucina e videochiamate con i parenti che abitano a Trento. Il suo pensiero però va alla madre, scomparsa la scorsa estate. “Meno male”, dice la Neri, sapendo di essere brutale, “sennò sarebbe stata una tragedia. Ci ho pensato tante volte in questi giorni: come avremmo fatto, lei a Levico e noi a Roma? Come avremmo potuto assisterla? E poi era una donna molto ansiosa: come avrebbe vissuto tutto questo? Il cielo le ha fatto un regalo… La sua vita l’ha comunque vissuta, aveva 90 anni. E in tutti questi anni abbiamo potuto seguirla”. Oggi, sabato 25 aprile 2020, Verissimo – Le storie manderà in onda, in replica, un’intervista di Claudio Amendola. La vita di entrambi negli ultimi anni è cambiata molto. Prima l’infarto subito dall’attore, un pericolo scampato anche grazie al pronto intervento della moglie, che ha intuito quanto la situazione fosse grave. Poi la malattia cronica che ha colpito la stessa Neri. “La lunga sosta forzata mi ha fatto molto riflettere”, ha detto al quotidiano in merito al suo lavoro, “non è detto che torni a fare ciò che facevo prima”. Quanto ha dovuto vivere sulla propria pelle ha spinto l’attrice a fare una profonda analisi di se stessa e sa di essere stata segnata. “Ho voglia di essere una persona più che un personaggio”, conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA