FRANCESCO GIORGINO/ “Il tennis fa parte della mia vita, il mio idolo è…”

- Emanuele Ambrosio

Francesco Giorgino ospite della nuova puntata di “C’è tempo per”: il giornalista di Rai1 si racconta a cuore aperto nel programma di Raiuno

francesco giorgino io e te min 640x300
Francesco Giorgino a Io e Te - Screenshot da video

Francesco Giorgino, giornalista del Tg1 con una carriera trentennale, pur avendo sempre sognato di fare il giornalista, ha anche tantissime passioni. Giorgino, infatti, è anche un insegnante, è un maestro di tennis che rappresenta una grande passione ed è anche un batterista. “Il tennis fa parte della mia vita e il mio idolo tennista è sicuramente Federer”, svela il giornalista che considera il tennista un esempio di stile e rispetto. Sulla sua grande carriera, poi, dice: “A dispetto del mio aspetto, ho già trent’anni di carriera alle spalle”, dice Giorgino che se dovesse scegliere tra il tennis e la musica che sono entrambe sue passioni, sceglierebbe sempre e comunque il tennis (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Francesco Giorgino a C’è tempo per

Francesco Giorgino torna in tv ospite della nuova puntata di “C’è tempo per“, lo spin-off di Unomattina Estate condotto da Beppe Convertini e Anna Falchi su Raiuno. Il giornalista del TG1 è pronto a raccontarsi a cuore aperto tra vita professionale e privata. Intervistato da globbertrotternews.it, il mezzo busto dell’informazione ha raccontato come sin da bambino il suo più grande sogno era proprio quello di diventare un giornalista. Un sogno diventato realtà, visto che Giorgino oggi è uno dei giornalisti più famosi del piccolo schermo. “Ho sempre sognato di fare il giornalista. Fin da bambino” – ha dichiarato Giorgino – “m sono nato in una famiglia di giuristi. E non potevo deluderli”. Proprio per questo motivo Giorgino per non deludere mamma e papà si è iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza conseguendo la laurea presso l’Università degli Studi di Bari con una tesi sul Sistema radiotelevisivo pubblico e privato ed ordinamento costituzionale. Parlando proprio del titolo accadde, il giornalista e conduttore ha precisato: “credo che la laurea in giurisprudenza sia una laurea propedeutica al giornalismo per una serie di motivi. Intanto è importante per un giornalista avere una laurea: quella in giurisprudenza dà un valore aggiunto perché consente una formazione multidisciplinare  su questioni che i giornalisti affrontano quotidianamente. E poi perché ti abitua ad entrare nel vivo delle dinamiche macro e micro sociali, in un contesto sempre più globalizzato e sovranazionale”.

Francesco Giorgino: “Ho sempre voluto fare televisione”

Mezzobusto del TG1, Francesco Giorgino durante l’emergenza sanitaria da Coronavirus ha dovuto essere in video per raccontare cosa stava succedendo negli ospedali italiani. “Scusate sono emozionato” dice il giornalista con la voce spezzata durante un collegamento con la dottoressa Francesca Mangiatordi, medico dell’Ospedale di Cremona. In quell’occasione, in piena pandemia da Covid-19 in Italia, la dottoressa informava i telespettatori del TG1 di una situazione estenuante e al collasso. “Abbiamo notato che l’età si è abbassata. Vediamo diverse polmoniti in soggetti giovani. Siamo in una situazione di maxi emergenza ed estrema necessità. Quindi aiutateci, restate in casa, cercate di proteggervi e di evitare di diffondere ulteriormente il virus perché altrimenti la situazione arriverà al collasso” le parole della dottoressa che hanno emozionato Giorgino che si è scusato con i telespettatori “scusate ma sono un po’ emozionato e commosso per questa testimonianza”. Una vita dedicata al giornalismo e all’informazione quella di Giorgino che non nasconde di aver sempre preferito la tv alla carta stampata. “Ho sempre voluto fare televisione, così come ho sempre voluto lavorare al Tg1″ – ha precisato il giornalista che, parlando dei sogni della sua vita ha detto: fare il giornalista del Tg1 e fare il docente universitario. Per fortuna sono riuscito a realizzarli entrambi. Il Tg1 è la mia seconda famiglia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA