Fred Bongusto morto/ L’omaggio di Mogol: “Un artista affascinante”

- Davide Giancristofaro Alberti

Fred Bongusto è morto all’età di 84 anni, era malato da tempo. Grande cordoglio per la sua scomparsa: il ricordo di Massimo Boldi e Enrico Ruggeri.

bongusto 2019 yt
Fred Bongusto (Rai, Youtube)

Continuano gli omaggi a Fred Bongusto, celebre cantante morto all’età di 84 anni. Raggiunto dai microfoni di Adnkronos, Mogol lo ha voluto onorare così: «Fred Bongusto è stato un artista affascinante, un cantante moderno, con un suo particolarissimo timbro vocale. Aveva anticipato i tempi con quel suo modo di comunicare utilizzando molto la voce, come accade oggi». Anche Massimo Boldi ha voluto ricordare Bongusto a “La Vita in Diretta”, e lo ha fatto raccontando un retroscena. «Da un mese in macchina continuavo a sentire le sue canzoni, perché sono molto romantiche e mi tengono compagnia. Forse era un segno». I due erano legati da una profonda e duratura amicizia. «Mio fratello era il discografico con cui ha lavorato». Ma Boldi ha parlato anche del Derby, club in cui Fred Bongusto si esibiva. «Fred veniva due volte all’anno ed era straordinario. Da lì sono usciti i più grandi artisti italiani».

Anche Enrico Ruggeri è intervenuto in collegamento con Lorella Cuccarini per ricordarlo. I due si incrociarono ad un Festival di Sanremo nel 1986. «Di lui ricordo il garbo, come artista e persona. Dava l’aria di essere uno che non sgomitava. Ha fatto grande musica, ma sempre sussurrando. Non urlava mai. Questo è il mio ricordo». Riprende poi la parola Boldi, che ricorda un aneddoto: «Nel privato era un amico, una persona semplice. Non si dava arie. Quando abbiamo fatto Una rotonda sul mare a Canale 5 ci siamo divertiti. Lui era sempre all’altezza. Ma poi ha scritto anche canzoni per i film». Minnie Minoprio invece ha mandato un videomessaggio: «Ho saputo questa triste notizie. Fred mi ha aiutato a raggiungere la popolarità in Italia, mi ha dato il successo. Rimarrà sempre nel mio cuore. Un uomo dolce, delicato e signorile. Un artista meraviglioso che ricorderemo con tanto affetto». (agg. di Silvana Palazzo)

FRED BONGUSTO MORTO, L’ADDIO DI ZUCCHERO

Arriva anche il ricordo di Adelmo Fornaciari, in arte Zucchero, in seguito alla morte di Fred Bongusto. Il celebre cantante ha condiviso con l’artista scomparso una lunga amicizia costellata anche da tante partite di pallone e tennis. Ai microfoni di RTL, Zucchero ha commentato: “Con Fred Bongusto ho passato tanti momenti. Ho cominciato a lavorare all’età di 16 anni e avevo già una band che suonava fissa tutte le sere e per tutta l’estate alla “Bussola” di Viareggio. Eravamo l’orchestra base e Fred era l’attrazione del locale. Siamo diventati amici e ho dei bellissimi ricordi: lui è stato il primo artista che ha inciso una mia canzone”, ha ricordato. Tanti gli episodi che oggi Zucchero ricorda: “Ci fu poi una sera dove Fred doveva entrare a mezzanotte: stavamo su un palco girevole che ruotando faceva scoprire il cantante, ma Fred non era ancora arrivato perché impegnato in una discussione accesa con il proprietario del locale. A quel punto si avvicinò il direttore di sala e mi disse di improvvisare qualcosa. Bravo ad imitare Fred Bongusto intonai la sua “Una Rotonda Sul Mare””, ha spiegato. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

PIPPO BAUDO “HA SOFFERTO MOLTO, SANREMO 2020 LO RICORDI”

Il poeta della canzone d’amore, Fred Bongusto, che incantò l’Italia negli anni Sessanta, con la sua scomparsa ha lasciato un grande vuoto. Sono in tanti oggi ad omaggiarlo chiedendo che il suo ricordo possa rivivere presto sul palco del Festival di Sanremo 2020. A rivolgergli un ultimo saluto tramite le sue pagine social anche Eros Ramazzotti, che si è limitato a scrivere: “Ciao grande Fred”, seguito da una emoticon a cuore. Pippo Baudo è intervenuto all’AdnKronos commentando: “Bongusto è stato un grande, un cantante molto bravo e delicato, purtroppo negli ultimi anni è stato molto male, ha sofferto tanto”. Quindi come altri, anche il conduttore ha voluto lanciare l’appello affinché possa esserci un tributo per lui nella prossima edizione del Festival sanremese: “E’ stato un grande cantante, sarebbe giusto che a Sanremo venisse ricordato con l’affetto e il rispetto che merita”, ha aggiunto. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

AMADEUS: “FESTIVAL DI SANREMO 2020 GLI RENDERÀ OMAGGIO”

Lutto nel mondo dello spettacolo per la morte di Fred Bongusto, amato cantante scomparso dopo una lunga battaglia con la malattia. Tantissimi tra amici e colleghi gli hanno reso omaggio nelle scorse ore, con Pippo Baudo che ha lanciato un appello per un grande omaggio al prossimo Festival di Sanremo 2020. Appello accolto da Amadeus, direttore artistico e presentatore della kermesse canora: «Ci sarà sicuramente modo per ricordarlo al Festival di Sanremo, rifletteremo su come omaggiare un grande della musica», le sue parole a Adnkronos. Emozionante il ricordo di Iva Zanicchi, dispiaciuta per non essere riuscita a completare un progetto che la vedeva protagonista insieme allo stesso Bongusto: «L’unico rammarico che ho nei suoi confronti è che dovevamo fare un disco di duetti che non riuscimmo mai a realizzare perché io avevo vinto Sanremo, giravo il mondo ed è stata un’occasione persa. Allora non si facevano i duetti, peccato! E’ stata colpa mia». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FRED BONGUSTO MORTO, DI CAPRI: “ERA UN GIOCHERELLONE”

Cordoglio sui social network per la morte di Fred Bongusto, celebre cantante scomparso all’età di 84 anni dopo una lunga malattia. La voce di “Una rotonda sul mare” ha scritto pagine importanti della storia della musica italiana e sono tantissimi i messaggi di ricordo sul web. Queste le parole di Giorgia Meloni: «Oggi ci lascia un’altra icona della musica italiana. Addio Fred Bongusto, la tua rotonda sul mare ha accompagnato più generazioni e fatto innamorare migliaia di italiani». Intervistato da Adnkronos, Peppino Di Capri lo ha voluto ricordare come un giocherellone, rimembrano la sana “sfida” tra i due: «Era una persona sempre a caccia di ironie, tra noi c’era quella sottile competizione che ci legava, una competizione simpatica e generosa». Di Capri ha anche parlato dell’impossibilità di fargli visita negli ultimi tempi: «La malattia durava da diversi anni. Volevo andarlo a trovare varie volte ma la sua figliastra purtroppo non ha mai voluto. Anche altri amici e colleghi hanno provato a contattarlo ma purtroppo non è stato possibile». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FRED BONGUSTO MORTO, L’OMAGGIO DI ALESSANDRO GASSMAN

Sono tantissimi i post dedicati al grande Fred Bongusto, amato cantante italiano scomparso quest’oggi all’età di 84 anni. Fra coloro che hanno voluto dedicare qualche parola all’artista di Campobasso vi è il noto attore Alessandro Gassman, che attraverso il proprio profilo Twitter ha scritto: “Fred Bongusto e la sua musica erano e resteranno il ricordo musicale di mio padre. Ciao FRED. Rip”. Così invece il sindaco di Firenze, Dario Nardella: “Ha raccontato un’epoca, gli anni d’oro dell’Italia del boom, con le sue canzoni leggere ma mai banali. Buon viaggio #FredBongusto, che la terra ti sia lieve”. Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia, ha invece cinguettato: “Buon viaggio Fred, la tua Rotonda sul Mare ha fatto innamorare migliaia di italiani”. Fra coloro che hanno ricordato Bongusto anche il giornalista musicale Andrea Conti, che ha scritto, sempre su Twitter: “Spiace molto. Il ricordo di un’epoca musicale bella”. Infine il pensiero di Dj Aniceto, noto componente degli storici Eiffel 65: “Addio a #FredBongusto uomo che sapeva cantare (e vivere) l’amore”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FRED BONGUSTO È MORTO: AVEVA 84 ANNI ED ERA MALATO

E’ morto Fred Bongusto. Il celebre cantante è deceduto nella notte appena passata, fra giovedì 7 e venerdì 8 novembre (attorno alle 3:30 circa). Fred aveva compiuto 84 anni lo scorso sei aprile, e negli ultimi tempi si era ammalato, fino al decesso di queste ore. Nato a Campobasso, in Molise, è stato molto popolare negli anni sessanta e settanta, divenendo in Italia assieme ad altri grandi artisti come Teddy Reno, Johnny Dorelli e Peppino di Capri, un vero e proprio “crooner”, cantanti il cui esempio celebre resta Frank Sinatra. Numerose le hit realizzate dal buon Fred, a cominciare da “Una rotonda sul mare”, passando per “La mia estate con te”, e arrivando fino a “Balliamo”. Da fine anni ’50 fino a inizio anni ’90 ha continuato a produrre la sua musica, con nuovi singoli pressoché ogni anno, poi negli ultimi tempi, causa anche l’età, si è ritirato in parte dalle scene, con gli ultimi lavori del 2007 (colonna sonora per “Nel supremo interesse della nazione”) e 2010 (il singolo Back to Rome).

FRED BONGUSTO E IL MATRIMONIO CON GABRIELLA PALAZZOLI

Bongusto è stato sposato dal 1967 con una nota soubrette di quegli anni, Gabriella Palazzoli, poi deceduta nel 2016. Sua moglie si era già sposata con l’attore americano John Drew Barrymore da cui ebbe anche una figlia di nome Blyth, cresciuta però proprio con Bongusto. Tra l’altro John Barrymore Junior, quando si sposò, ebbe Drew Barrymore, nota attrice d’oltre oceano. L’ultima apparizione pubblica di Bongusto risale al 22 aprile del 2013, durante il concerto in ricordo di Franco Califano, con il brano scritto dal lui, “Questo nostro grande amore”. Negli anni ’90 è stato consigliere comunale in quel di Bari con il Partito Socialista Italiano, mentre a marzo 2005 ha ricevuto la targa d’argento per i 50 anni di carriera, per essere poi insignito a maggio 2017 dell’onorificenza di Commendatore ordine al merito della Repubblica italiana. I funerali si terranno lunedì 11 novembre a Roma, presso la Basilica di Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli artisti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA