Giacomo Perini/ “Testimonianza di forza e difficoltà dei pazienti oncologici”

- Emanuele Ambrosio

Giacomo Perini è tra i Nuovi Eroi insigniti dal Presidente Mattarella con l'Ordine al Merito della Repubblica Italiana: la scoperta di un tumore gli cambia la vita

Giacomo Perini

Giacomo Perini è tra i protagonisti della nuova stagione di Nuovi Eroi, il format originale prodotto da Stand by Me e Rai3 con la preziosa collaborazione del Quirinale. Tra le nuove straordinarie storie di cittadini e cittadini italiani insigniti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana c’è anche quella di Giacomo Perini, un ragazzo di soli 24 anni che scopre di avere un tumore. Una malattia che lo costringe anche alla amputazione di una gamba per una serie di conseguenze causate da un osteosarcoma.

A soli 23 anni però è un esempio di grande forza e coraggio: si iscrive alla Facoltà di Scienze Politiche di Roma e pratica a livello agonistico nuoto e canottaggio con la Nazionale paralimpica. Non solo, Giacomo è impegnato in prima fila nella sensibilizzazione delle nuove generazioni, creando momenti di incontro e confronto con gli studenti. Per tutti questi motivi è stato nominato Cavaliere della Repubblica per la sua “straordinaria testimonianza della forza e delle difficoltà proprie dei pazienti oncologici”.

Giacomo Perini e la scoperta del tumore: “Stavo camminando e ho sentito improvvisamente la gamba cedermi”

La vita può cambiare da un momento all’altro. Lo sa bene Giacomo Perini che all’età di 18 anni scopre di avere una rarissima forma di tumore: un osteosarcoma al femore. “Stavo camminando e ho sentito improvvisamente la gamba cedermi” – ha raccontato il ragazzo romano che comincia così la sua lunga battaglia contro il cancro. Prima una serie di controlli ed esami, poi la diagnosi e la prima operazione presso l’Istituto Rizzoli di Bologna. “La terra mi è mancata sotto i piedi, ma ho scoperto la bellezza delle cose che facciamo quotidianamente, come camminare” – ha raccontato il giovane Giacomo che durante questi anni di malattia scopre la passione per lo studio e decide così di iscriversi alla Facoltà di Scienze Politiche.

Non solo, si dedica anche alla scrittura scrivendo il libro “Non siamo immuni” in cui ha deciso di condividere la sua terribile storia; una storia cruenta e difficile, ma che può essere anche da monito a non mollare mai. “Quello che voglio fare e’ dedicarmi all’inclusione di tutte quelle persone che hanno passato le difficolta’ che ho passato io, dando loro forza e coraggio, sperando che questo ci consenta di rendere il mondo davvero piu sostenibile, equo e giusto” – ha detto il giovanissimo “nuovo eroe” dei nostri tempi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie