GIGI MARZULLO/ “Vanessa Incontrada? Tutte le donne del Sud la vorrebbero come nuora”

- Emanuele Ambrosio

Gigi Marzullo torna nella replica dell’ultima puntata di “20 anni che siamo italiani”. Secondo lui, Vanessa Incontrada è la “nuora ideale”.

gigi marzullo rai
Gigi Marzullo

C’è anche Gigi Marzullo, tra gli ospiti della terza e ultima puntata di 20 anni che siamo italiani. All’interno del programma, vengono riproposti alcuni spezzoni delle interviste che Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada fecero a Sottovoce appunto vent’anni fa. È Flavio Insinna, in questa occasione, a porre loro le stesse domande che all’epoca gli fece Marzullo. La più divertente riguarda i sogni: quando le viene chiesto quale sia il suo sogno ricorrente, Vanessa fraintende e parla del suo desiderio di maternità. Ma no! La domanda di Insinna – e 20 anni fa anche di Marzullo – riguardava i sogni che si fanno nel sonno, durante la notte. A questo punto, dopo qualche istante di risate generali, la Incontrada si arrampica sugli specchi: “Ma vale comunque, è un sogno che faccio anche a occhi chiusi…”. Come si può constatare, Vanessa ha ancora qualche problema con l’italiano. Marzullo, comunque, la perdona facilmente: secondo lei, Vanessa “è la donna che tutte le donne del Sud sognano di avere come nuora”. (agg. di Rossella Pastore)

Gigi Marzullo ospite di 20 anni che siamo italiani

C’è anche Gigi Marzullo tra gli ospiti dell’ultima puntata di “20 anni che siamo italiani“, lo show di Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada trasmesso in replica sabato 4 luglio 2020 in prima serata su Rai1. Un gran finale che ha visto il giornalista e conduttore arrivare in studio dispensando complimenti a tutti i presenti sul palcoscenico: da Flavio Insinna fino ai conduttori. “Flavio Insinna è uno dei conduttori migliori della Rai. Vanessa è la classica donna che ogni nostra mamma vorrebbe che noi sposassimo. E’ bella, ha un fisico perfetto. Gigi D’Alessio un grande. Io ho visto crescere tutti e non invecchio? Forse devo ancora crescere. Voi siete la dimostrazione che la Rai può regalare emozioni divertendosi” ha detto. Marzullo prima di lasciare lo studio. Intanto proprio in questi mesi il giornalista e conduttore ha pubblicato “Non ho capito la domanda, 365 dubbi e rovelli per tutto anno”, un libro incentrato proprio sulle sue famosissime domande. Intervistato da Libero, Marzullo ha confessato qual è la sua preferita: “non ho una domanda che mi piace più di altre, le elaboro per capire come ci si comporta di fronte alla vita, alla morte, all’amore”. Non solo, parlando poi di vita e di morte, Marzullo ha precisato. “la morte è l’unica cosa certa. Non si può sfuggire e io non la accetto. Oggi ci sono neoplasie, tumori, cancri. La verità è che si nasce già con un tumore. Quello della morte”.

Gigi Marzullo:”Matrimonio? Ci abbiamo pensato molto”

Parlando proprio di morte, Gigi Marzullo dalle pagine di Libero ha raccontato come è possibile eludere la paura: “non ci devo pensare. Lavoro molto. Amo. Bisogna tuffarsi in questi percorsi per non pensare al fatto che qui siamo qui a parlare ma magari domani non si è più qui”. Intanto il conduttore di “Sottovoce” ha anche parlato della sua vita privata soffermandosi in particolare sul matrimonio con la compagna Antonella De Iuliis: “ho fatto tutto all’improvviso. Sono andato in comune e ho avviato le pratiche, sapevo che era cosa gradita. È il coronamento di un percorso ventennale, ci abbiamo pensato molto”. Infine il conduttore ha anche parlato del suo futuro in Rai rivelando: “mi piacerebbe un programma non di notte, di prima o seconda serata dove al centro c’è un ospite che si racconta e si parla di lui attraverso le testimonianze delle persone in vita che lo conoscono. Le sue origini, gli amori, gli studi. Vedo una grande orchestra. Durata un’ora e trenta. Titolo: Vita mia“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA