GIOVANNA BOTTERI “NON SONO SOUBRETTE”/ E Striscia la Notizia: “Non si riferiva a noi”

- Elisa Porcelluzzi

Giovanna Botteri e le critiche sulla sua immagine: “Sono una giornalista, non una soubrette”. Attacco a Striscia la Notizia? Il programma si difende: “Non si riferiva a noi” e ribadisce…

giovanna botteri striscia la notizia 640x300
Giovanna Botteri, Striscia la Notizia

Giovanna Botteri, la precisazione di Striscia la Notizia

Giovanna Botteri provoca e Striscia la Notizia risponde. Dopo che la pagina Twitter di Che tempo che fa ha condiviso le parole dell’inviata in Cina, che sono sembrate un riferimento alla trasmissione di Canale 5, il programma di Antonio Ricci ha replicato tramite il suo ufficio stampa. «Una volta per tutte: quelle frasi di Giovanna Botteri, trasformate in tweet dalla redazione di Che Tempo che fa, “gonfiate” da quei bontemponi di Liberoquotidiano.it, e ora riprese dal tuo sito, non erano affatto riferite a Striscia, ma riprendevano concetti già espressi parecchio tempo fa dall’inviata Rai in risposta a quanti la sfottevano per il suo look», scrivono nella precisazione inviata a Dagospia.

Striscia la Notizia ha ribadito allora di aver mandato quel servizio proprio per difendere Giovanna Botteri dagli attacchi, «quello che è accaduto dopo appartiene invece al teatro dell’assurdo». Ricordiamo, infatti, che ci furono diversi attacchi contro il programma e venne presa di mire anche Michelle Hunziker. La stessa Giovanna Botteri mise la parola fine «a quell’indegna gazzarra». Il comunicato si conclude con una battuta: «Ora, noi ci fermeremmo qui, ma se vi diverte possiamo girarvi il video della “Lucianina” Littizzetto che sfotte la Botteri per i suoi capelli… Così la ruota dei criceti può continuare a girare». (agg. di Silvana Palazzo)

Giovanna Botteri: “Questa polemica sui capelli…”

Il 2020 è stato un anno importante per Giovanna Botteri, che ad agosto 2019 si è trasferita in Cina dopo anni come inviata Rai negli Stati Uniti. A Pechino si è trovata a fronteggiare e raccontare il Coronavirus, diventando un volto “noto” della televisione. L’inaspettata popolarità ha scatenato polemiche e solidarietà sulla sua immagine: anche Striscia la Notizia ha più volte ironizzato sui look della giornalista. “Ho raccontato la Cina dove tutto è nato e tutta questa polemica su capelli e magliette è esplosa nel momento in cui gli italiani erano tutti a casa in pigiama, con i parrucchieri chiusi, con il computer vicino al letto. Ho anticipato una cosa che appartiene a tutti”, ha detto Giovanna Botteri in un’intervista all’ANSA. La giornalista ha spiegato che polemica sul suo modo di vestire e sui capelli naturali, non ha cambiato la percezione che ha di sé: “Non mi sono colorata i capelli e non indosso abiti firmati. Credo che sia un diritto di ognuno di noi di esprimersi al meglio, essere quello che siamo. Ho colleghe geniali e preparate che indossano tacchi a spillo ed hanno i capelli sempre perfetti. Non deve essere nemmeno il modello opposto ma solo come meglio ti senti”.

Giovanna Botteri, frecciata a Striscia la Notizia?

Nell’intervista all’ANSA Giovanna Botteri, corrispondente Rai da Pechino, ha aggiunto: “Io faccio la giornalista non faccio la soubrette, e cerco di essere vestita in modo civile e decente ma da professionista che lavora. Sono una giornalista, scrivo, lavoro, faccio reportage, il mio lavoro è tutto qui: andare in televisione, essere al mio posto. Da me la gente non si aspetta pettinature hollywoodiane, si aspetta di sapere le notizie, di sapere quello che sta succedendo”, lanciando una frecciatina a Striscia la Notizia che più volte ha dedicato servizi all’immagine poco curata della giornalista. Per il suo lavoro a Pechino, Giovanna Botteri ha ottenuto il riconoscimento di ‘giornalista dell’anno’ del Premio Ischia 2020. Inoltre quest’anno l’inviata Rai è stata presidente di Giuria del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA