Giovanni Caccamo/ Foto “Caro nonno, senza te e la mia Terra come fiore senza radici”

- Emanuela Longo

Giovanni Caccamo, la dedica social al nonno e alla sua Terra in occasione dell’ultima tappa di agosto a Modica commuove su Instagram

giovanni_caccamo_foto_facebook_2018
Giovanni Caccamo, Sanremo 2018

E’ una dedica d’amore bellissima, quella di Giovanni Caccamo per il nonno e per la sua terra, Modica. Il giovane cantautore italiano non dimentica le sue radici e come già ribadito più volte in suoi precedenti post poetici, anche ieri ha voluto regalarci alcuni suoi pensieri di estrema bellezza, dai quali emerge tutta la delicatezza della sua anima e l’amore per quella Sicilia fatta di saggezza, valori e famiglia e che continua a tenerlo legato a sé. Caccamo ha chiuso il mese di agosto nella sua città di origine, tappa del suo EternoTour che lo sta portando in giro per l’Italia. Il ritorno a Modica, tra la sua gente, ha inevitabilmente riacceso in lui i ricordi e prima di pensare alla nuova tappa che lo vedrà impegnato domani ad Aci Sant’Antonio, ha voluto postare alcuni scatti che ritraggono l’amato nonno in uno dei momenti di vita quotidiana che ha potuto condividere nei giorni scorsi e poi di se stesso tra la folla che lo ha applaudito durante il concerto che ha tenuto nella sua città. A fare da contorno agli scatti pubblicati su Instagram, una didascalia toccante: “Caro nonno, vorrei abitare molto di più le tue parole, mi donano quiete e senso di appartenenza. La tua saggezza, la nostra empatia, continuare a scoprire cose che ci uniscono, essere rifugio l’uno nell’altro, percorrere strade invisibili per poi ritrovarsi sempre. Guardarti e riconoscermi, sfiorarti e sentirti, pensarti”, ha esordito.

GIOVANNI CACCAMO, IL POST SUL NONNO E LA SUA TERRA COMMUOVE

Giovanni Caccamo nella sua Modica ha potuto riassaporare “il pungente e delicato sapore dell’appartenenza, la certezza assoluta di essere nelle mani giuste”. Rivolgendosi ancora al nonno ha proseguito: “Senza te, senza questa terra, sarei come un fiore in un bicchiere d’acqua, senza radici e senza durata”. Quindi ha voluto ripensare alle emozioni vissute dopo il concerto: “Ieri ho ritrovato tutta questa bellezza a Modica, mille cuori uniti in una sola anima. Mille voci in un solo canto. I miei occhi non smetteranno mai di stupirsi per l’affetto incondizionato che ogni singola persona mi dimostra quotidianamente. Grazie nonno, grazie Terra mia! Vi voglio bene”. Le sue parole hanno continuato ad incantare anche sui social i tanti follower che hanno apprezzato le sue importanti dediche: “Ti meriti tutto questo Amore!!! Ti arriverà tanto Amore quanto il tuo cuore può tenere…e il tuo cuore è davvero grande!!!!”, ha commentato una follower. Ed in merito a quanto scritto sul nonno, un’altra follower ha aggiunto: “i nonni sono i nonni, tu hai la fortuna di averli ancora accanto goditeli finché puoi e non smettere mai di volerle bene hanno tanto ancora da insegnarci”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Caro nonno, vorrei abitare molto di più le tue parole, mi donano quiete e senso di apparteneza. La tua saggezza, la nostra empatia, continuare a scoprire cose che ci uniscono, essere rifugio l’uno nell’altro, percorrere strade invisibili per poi ritrovarsi sempre. Guardarti e riconoscermi, sfiorarti e sentirti, pensarti. Questo è il pungente e delicato sapore dell’appartenenza, la certezza assoluta di essere nelle mani giuste. Senza te, senza questa terra, sarei come un fiore in un bicchiere d’acqua, senza radici e senza durata. Ieri ho ritrovato tutta questa bellezza a Modica, mille cuori uniti in una sola anima. Mille voci in un solo canto. I miei occhi non smetteranno mai di stupirsi per l’affetto incondizionato che ogni singola persona mi dimostra quotidianamente. Grazie nonno, grazie Terra mia! Vi voglio bene. G. #Nonno #Modica #Sicilia #Ragusa #EternoTour #Eterno #GiovanniCaccamo #Bellezza #Radici

Un post condiviso da Giovanni Caccamo (@giov_caccamo) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA