Giulia Ragazzini, avance spinte da rapper famoso/ “Si è rifatto vivo, ho scoperto…”

Giulia Ragazzini negli studi di Storie Italiane torna a parlare delle pesanti avance ricevute da un noto rapper italiano: le sue parole

ragazzini 2019 rai
Giulia Ragazzini a Storie Italiane (Rai)

Giulia Ragazzini è tornata a parlare, ospite presso gli studi di Storie Italiane. Miss Europa 2019, una giovane ragazza romana, aveva “denunciato” pubblicamente la scorsa settimana, di aver subito delle avance molto spinte via Instagram da un noto rapper. In poche parole, l’artista famoso, di cui la Ragazzini non ha però voluto fare il nome, l’aveva invitata ad un “provino di lavoro” a casa sua, proponendole poi di avere un rapporto sessuale mentre il suo gatto li guardava. Una serie di inviti a cui la stessa giovane modella aveva risposto con un “due di picche” e che avevano portato poi l’artista a minacciare la sua “preda” nel caso in cui quest’ultima avesse rivelato qualcosa. “Dopo la trasmissione televisiva mi ha contattata più volte – ha aggiornato la situazione la stessa Ragazzini – perché era preoccupato che uscisse il suo nome. La cosa che mi ha colpita più di tutte è che molte ragazze mi hanno contatto soprattutto alcune ragazze dello spettacolo, dicendomi che lo stesso rapper aveva fatto la stessa cosa anche con loro. Mi hanno contattato anche altre ragazze non famose – ha aggiunto – io sono rimasta sconvolta da questa cosa ma non ho ancora denunciato, perché io al contrario di queste storie non ho avuto dei gesti concreti”.

GIULIA RAGAZZINI “STO VALUTANDO COME MUOVERMI”

A quel punto è intervenuta Giada De Blanck, ospite anch’essa negli studi di Storie Italiane, per parlare dello stalker che l’ha perseguitata a lungo in passato: “Non stare qui a parlarne in televisione – le parole dell’ex isolana – vai dai carabinieri a denunciarlo”. Miss Europa ha risposto: “Adesso sto decidendo cosa fare, ma non tanto per una cosa nei miei confronti, più che altro per via delle avance nei confronti delle altre ragazze, che magari sono più deboli di me”. La Daniele conclude l’intervista dicendo: “il messaggio è che bisogna denunciare sempre ragazze”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA