CONTE, VIDEO MESSAGGIO RIAPERTURA SCUOLA/ “Ci saranno disagi: sconto carenze di anni”

- Silvana Palazzo

Gli auguri del Premier Giuseppe Conte agli studenti: video messaggio Facebook in vista della riapertura della scuola. “Ci saranno disagi ma scontiamo carenze di anni”

Conte , messaggio scuola
Premier Giuseppe Conte, video messaggio per ripresa scuola (YouTube, 2020)

Poco più di 3 minuti di video messaggio proiettano il Premier Giuseppe Conte nelle case e negli smartphone di tutta Italia in vista della riapertura della scuola dopo lockdown e ferie estive: «Domani ricomincia la scuola e sarà un giorno di grande emozione, come sempre è stato il primo giorno: lo sarà anche per me, capo di un Governo che si è impegnato al massimo per restituire la scuola a voi studenti, docenti, operatori e famiglie», spiega un Presidente del Consiglio appoggiato sulla propria scrivania a Palazzo Chigi in veste meno “formale” del consueto. «La scuola è cuore pulsante del nostro Paese, un luogo prezioso di accoglienza che accompagna i processi di crescita di tutti», è il luogo, prosegue Conte, dove si concentrano tutti i progetti per un futuro migliore. «Vi si imparerà a parlare, dialogare e ragionare», prosegue il Capo dl Governo: la scuola rafforza il bagaglio di conoscenze ed esperienze ma prima di tutto però viene «il rispetto della persona, della dignità di tutti, contro ogni sopruso e ingiustizia oltre che la violenza becera», e qui risulta chiaro anche se indiretto il riferimento alle ultime strazianti vicende di Colleferro con la morte del giovanissimo Willy Monteiro. «Il rientro in classe è importante, con disagi che ci saranno soprattutto all’inizio anche per le incuranze degli ultimi 20 anni: voi dovete seguire le regole di cautela, ma scontiamo carenze di anni», sottolinea il Premier nella parte finale del proprio video messaggio. Un ringraziamento speciale va anche per i docenti – «dalla presenza alla didattica a distanza, non era facile ma avete fatto un grandissimo lavoro», così come i dirigenti, il personale della scuola oltre che tutte le famiglie. «Saremo sempre con tutti voi, saremo al vostro fianco anche nei prossimi giorni e mesi: cari studenti vi auguro un anno ricco di fiducia ed entusiasmo, impegnatevi dello studio e migliorerete voi stessi». (agg. di Niccolò Magnani)

L’INVITO DELLA MINISTRA AZZOLINA

«Domani (oggi, ndr) alle ore 12 rivolgerò un messaggio a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale che dalla prossima settimana si apprestano all’inizio dell’anno scolastico»: così il Premier Giuseppe Conte su Facebook anticipa il videomessaggio dedicato a tutti gli operatori del mondo scuola in vista della riapertura di domani. Annullato il momento durante il messaggio a Domenica In, siamo in attesa della pubblicazione sui canali social di Palazzo Chigi e del Presidente del Consiglio del breve messaggio dedicato a famiglie e scuola: intanto ha parlato il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina spiegando come l’inizio di domani rappresenta un anno «indubbiamente straordinario, ma la scuola è pronta e reagirà bene». Si tratta di una “notte prima degli esami” per il Governo in primis, con tantissime incognite e polemiche che ancora arrivano da scuole in praticamente tutti i territori: ingressi scaglionati, orari ridotti, planning settimanali sono ancora tutti definire, mancano diversi banchi e le stesse aule non bastano con queste regole anti-Covid. Oggi sarà il Premier a cercare di rispondere alle polemiche, da domani sarà il “campo” a definire come e se la scuola sarà stata in grado di rispondere alle tante incognite ancora presenti. (agg. di Niccolò Magnani)

ATTESA PER IL MESSAGGIO DEL PREMIER CONTE

Il premier Giuseppe Conte oggi rivolgerà un messaggio in vista della riapertura della scuola, in programma domani 14 settembre 2020. Lo ha annunciato lo stesso presidente del Consiglio in un comunicato pubblicato sui social. Conte ha infatti scritto che alle ore 12:00 di oggi, sabato 12 settembre 2020, rivolgerà un messaggio a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale che dalla prossima settimana tornerà a scuola per il nuovo anno scolastico. Il videomessaggio del premier sarà trasmesso sui suoi canali social, sul canale YouTube di Palazzo Chigi e presumibilmente anche in diretta tv sui canali all news. Nelle ultime ore, però, ad onor del vero ha fatto più discutere il messaggio che avrebbe dovuto diffondere attraverso il programma di Mara Venier, Domenica In. Annunciato inizialmente, il videomessaggio è stato poi annullato. Stando a quanto riportato dall’Ansa, la conduttrice aveva rivolto l’invito al presidente del Consiglio, che poi avrebbe preferito declinare per evitare che la riapertura della scuola diventasse un’occasione di polemica.

VIDEOMESSAGGIO CONTE: COME È NATA L’IDEA

In effetti le polemiche non erano mancate. A insorgere in primis la Lega, in particolare i parlamentari del Carroccio in Vigilanza Rai. «La sola ipotesi di un videomessaggio del premier Conte in occasione della prossima puntata di Domenica In fa venire i brividi». Secondo Repubblica, era stato il ministro grillino Vincenzo Spadafora a suggerire alla conduttrice l’idea del videomessaggio di Conte. Quindi, Mara Venier avrebbe contattato il portavoce Rocco Casalino affinché girasse la proposta al presidente del Consiglio, che l’ha subito accettata con entusiasmo. La notizia non doveva uscire, ma la conduttrice se l’è fatta scappare e dentro la Rai è scoppiata la bagarre. Così sarebbe partita una telefonata dagli uffici del premier al Quirinale per capire se la vicenda poteva irritare il Capo dello Stato Sergio Mattarella. Alla fine Rocco Casalino avrebbe mandato un messaggio al direttore Coletta per informarlo che era meglio lasciar perdere. Da qui però è nata l’idea del videomessaggio di oggi da diffondere online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA