Gomme invernali e catene da neve: obbligo da domani/ 15 novembre: info multe e novità

- Niccolò Magnani

Gomme invernali e catene da neve: da domani 15 novembre scatta l’obbligo su strade e autostrade. Le info, le multe e le novità

gomme invernali
Gomme invernali e catene: l'obbligo scatta dal 15 novembre (Pixabay, 2018)

E come ogni 15 novembre che si rispetti, il calendario si fa inflessibile per tutti gli automobilisti italiani: scatta infatti da domani l’obbligo di gomme invernali o catene da neve. A deciderlo come sempre è l’Ente gestore che su strade e autostrade prevede le specifica ordinanza con relativa disposizione: «l’Ente proprietario o gestore della strada, può prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio», spiega la Direttiva del Mit dal 16 gennaio 2013 e ancora in vigore oggi. La norma vale fuori dai centri abitati tra il 15 novembre e il 15 aprile per i pericoli possibili alla sicurezza delle strade durante la stagione invernale; «chi non rispetta l’ordine di avere a bordo le catene (se non in possesso delle gomme invernali apposite, ndr) incappa in una multa da 41 a 168 euro se nei centri abitati, da 84 ad un massimo di 335 euro se ci si trova su strade extraurbane. Come ben ricorda il regolamento riportato da Pneumaticisottocontrollo.it – dove trovate tutte le disposizioni stradali regione per regione – «una volta constatata la violazione del conducente, questi non potrà riprendere la marcia fino a che non avrà dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. Se l’ordine non dovesse essere rispettato, si applicherà una sanzione di 84 euro con relativa decurtazione di 3 punti dalla patente da parte delle forze dell’ordine preposte».

GOMME INVERNALI E CATENE: ECCO COSA FARE

Secondo una recente direttiva del Ministero dei Traporti, le gomme possono essere montate fino ad un mese prima dell’inizio dell’obbligo e tolte anche fino ad un mese dopo la scadenza (ovvero il 15 maggio 2019). L’obbligo delle gomme (o delle catene a bordo) scatta per tutti i veicoli a quattro ruote: auto, tir, mezzi pesanti e furgoncini. Riconoscerle è abbastanza semplice, visto che le gomme invernali hanno una mescola speciale che rende molto più aderente il veicolo alla strada nonostante la neve o il ghiaccio. Per sapere con ogni dovuta specifica se si hanno a bordo gli pneumatici da neve, si troverà scritto M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) ma anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S”. Oltre alle catene da neve che ovviamente dovranno essere compatibili con il treno di gomme in uso, per chi opta per la nuova gomma invernale restano come negli scorsi anni le 5 regole fondamentali da seguire quando si acquistano per la prima volta quel tipo particolare di pneumatico: «Richiedere e verificare le classi riportate in etichettatura controllando che siano correttamente presenti sullo scontrino/fattura di vendita; richiedere sempre lo scontrino fiscale o la fattura di vendita. Infatti è la data di acquisto del prodotto, riportata su tali documenti fiscali, che stabilisce da quando far decorrere i due anni della garanzia legale». Non solo, ancora Pneumaticisottocontrollo.it ricorda come serva verificare che il prodotto sia omologato, che sia conforme alla carta di circolazione e che inoltre «lo pneumatico sia stato assolto il contributo per lo smaltimento».



© RIPRODUZIONE RISERVATA