Goran Bregovic, chi è il compositore/Nel 1995 la conquista della Palma d’Oro a Cannes

- Ilaria Macchi

Chi è Goran Bregovic uno dei compositori più apprezzati, che ha cercato di portare la musica gitana in tutto il mondo con risultati più che positivi.

Goran Bregovic (Foto. YouTube) Goran Bregovic (Foto. YouTube)

Chi è Goran Bregovic?

Il nome di Goran Bregovic potrebbe dire poco a molti, ma si tratta di uno dei compositori più apprezzati nel panorama musicale attuale. A influenzare la sua esperienza artistica ha contribuito certamente la sua vicenda personale: lui è infatti nato a Sarajevo nel 1950 da papà croato e mamma serba. Quando lui era un bambino i genitori si sono separati, mentre lui è rimasto con la mamma a vivere nella zona di Sarajevo dove coesistono diverse culture: quella musulmana, quella cattolica e quella cristiana ortodossa. Questo lo ha portato così a puntare su una musica eterogenea, in grado di far coesistere generi differenti.

La vera e propria affermazione è però arrivata grazie alla sinergia instaurata con Emir Kusturica, che ha deciso di puntare su di lui per la realizzazione della colonna sonora del film “Il tempo dei gitani”. Anche gli addetti ai lavori hanno apprezzato, dando così la svolta alla sua carriera, quella che aveva tanto inseguito fino a quel momento.

Goran Bregovic dalla sinergia con Kusturica a oggi

Kusturica è stato certamente uno di quelli che lo ha apprezzato maggiormente, al punto tale da volerlo al suo fianco anche per altri lavori. I due hanno poi collaborato anche per “Gatto nero gatto bianco” del 1998 e “Underground“, pellicola che ha conquistato la Palma d’Oro.

E’ grazie a lui che tanto hanno potuto comprendere le potenzialità della musica gitana, considerata ideale per ballare e trascorrere una serata in compagnia all’insegna della leggerezza. La musica balcanica piace, non solo perché fonde stili diversi, ma per l’apertura mentale che la rende tale. È sempre esagerazione, qualcosa che va oltre per scoprire nuove emozioni. Per i popoli dei Balcani la musica non basta mai, c’è sempre bisogno di un po’ di pazzia, di follia. Che senso avrebbe essere normali se non si è anche un po’ pazzi per affrontare la vita?” – sono state le sue parole in un’intervista.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie