Governo cerca accordo con Elon Musk per Starlink web/ “Portare internet anche in aree rurali”

- Valentina Simonetti

Il servizio web a banda larga Starlink di Elon Musk potrebbe presto entrare nell'offerta per le zone non coperte da internet e irraggiungibili. Trattativa per collaborare con il governo

Elon Musk Giorgia Meloni Elon Musk Giorgia Meloni

Elon Musk in visita in Italia durante la quale ha sostenuto diversi incontri con esponenti del governo per parlare di molti argomenti ma soprattutto per una trattativa in merito al servizio web a banda larga Starlink. Il progetto statale è quello di ampliare la fornitura di internet e garantire la disponibilità di rete anche nelle aree rurali e in quelle particolarmente inaccessibili fino ad ora, allargando così la possibilità per gli utenti di scegliere, tra gli altri servizi alternativi alla fibra, come quelli satellitari anche la società di Musk.

Il primo colloquio, del 30 novembre è stato confermato dal Ministro del Made in Italy Adolfo Urso, che ha dichiarato di aver parlato del servizio Starlink ma anche di nuove collaborazioni future, specialmente per quanto riguarda il campo spaziale. A quanto pare poi, le trattative sono andate avanti, perchè come sottolinea La Stampa, alcuni collaboratori stretti di Musk sono stati visti a Palazzo Chigi nei giorni successivi, segno che i contatti proseguono e che il progetto per l’inclusione del servizio internet sta andando avanti.

Starlink di Elon Musk entrerà nell’offerta internet a banda larga per i posti non raggiungibili

Un’anticipazione dell’obiettivo del governo di portare internet anche nelle zone inaccessibili grazie ai servizi satellitari è stata data dal Sottosegretario all’innovazione tecnologica Alessio Butti, che in conferenza stampa del 12 dicembre, in occasione dell’evento organizzato da Corcom-Digital360 ha dichiarato: “Nel 2035 avremo una nuova tecnologia che già oggi sta entrando nel mercato italiano che è la tecnologia satellitare. C’è un interesse, ad esempio, da parte di Elon Musk per l’applicazione e implementazione“.

E quindi c’è stata la conferma che gli incontri effettivamente ci sono stati e anche quelli tra operatori del settore. Questo potrebbe riaprire un progetto che precedentemente era stato accantonato per problemi di costi elevati, di portare il servizio web tramite satellite anche nelle baite di montagna e nei luoghi più isolati. Attualmente sono circa 180 infatti, i comuni che non sono raggiunti dai servizi di rete a banda larga, e che probabilmente presto potranno usufruire della nuova offerta Starlink a partire da 40 euro al mese con l’acquisto di un apposito kit da montare a casa.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Hi-Tech

Ultime notizie