Green pass/ Giancarlo Giorgetti: “C’è l’ipotesi di estenderlo a tutti i lavoratori”

- Carmine Massimo Balsamo

Il ministro Giancarlo Giorgetti sulla possibile estensione del green pass: “Stare al governo significa assumersi responsabilità”

giancarlo giorgetti
Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico (Lapresse)

Giancarlo Giorgetti sta con Draghi sul green pass. Come diversi governatori della Lega, il ministro dello Sviluppo Economico ha preso le distanze dalle posizioni del segretario federale Matteo Salvini ed ha aperto all’estensione del certificato verde a tutti i lavoratori…

Intervenuto a margine dell’incontro con gli imprenditori umbri ad Assisi, Giancarlo Giorgetti ha spiegato che l’estensione del green pass a tutti i lavoratori è un’ipotesi in discussione: «L’esigenza delle aziende è di avere la sicurezza per chi opera nei reparti. Credo, quindi, che si andrà verso un’estensione senza discriminare nessuno, possibilmente».

GIANCARLO GIORGETTI APRE ALL’ESTENSIONE DEL GREEN PASS

Nel corso del suo intervento, Giancarlo Giorgetti ha rimarcato che anche solo un contagiato rischierebbe di fare chiudere un’intera azienda e in questo momento il sistema ha bisogno di certezze sia dal punto di vista sanitario che dal punto di vista dell’organizzazione del lavoro. Il titolare del Mise ha dunque elogiato lo strumento del green pass, utile perché «dobbiamo essere prudenti e seguire le regole ancora per un po’». Giancarlo Giorgetti ha ricordato che sul certificato verde è stato votato il decreto legge: «Siamo convinti che si debba fare tutto ciò che la prudenza ispira per il contenimento della pandemia, chiediamo condivisione». Altre misure arriveranno nelle prossime settimane, ha aggiunto il ministro leghista, chiedendo l’appoggio dei cittadini: «Quando siamo entrati nel governo sapevamo di assumerci un peso, una responsabilità, in una situazione complicata, difficile. Stare al governo significa assumersi responsabilità, prendere decisioni: magari c’è qualcuno che non è contento, ma fa parte delle regole del gioco».



© RIPRODUZIONE RISERVATA