Guerra Ucraina-Russia, ultime notizie/ Bombe russe su Zaporizhzhia e Karkhiv, morto un bambino

- Valentina Simonetti

Guerra Ucraina Russia, proseguono incessanti i bombardamenti dell'esercito di Mosca, nel Donetsk 10mila famiglie sono senza elettricità, a Karkhiv morto un bimbo di 12 anni

Strage mercato Donetsk Guerra Ucraina-Russia, missile Kiev fa strage nel mercato di Donetsk (Ansa/Epa Alessandro Guerra, 2024)

GUERRA UCRAINA-RUSSIA, NUOVI ATTACCHI RUSSI, A KARKHIV MORTO UN BIMBO DI 12 ANNI PER I BOMBARDAMENTI

Guerra Ucraina Russia, proseguono gli attacchi contro varie città e regioni ucraine. L’esercito russo sta proseguendo con l’offensiva tramite droni. Diverse le vittime e i feriti. A  Zaporizhzhia caduto due aerei kamikaze che hanno provocato la distruzione di alcuni edifici, ferendo due donne. Vicino Karkhiv,  nella notte un bombardamento russo ha colpito un villaggio uccidendo un bambino di 12 anni. Nella regione del Donetsk il centro di resistenza nazionale ucraino ha lanciato l’allarme per la mancanza di elettricità che da settimane sta lasciando almeno 10mila famiglie al buio a causa degli attacchi quotidiani dei russi.

Situazione che ha provocato la fuga della maggior parte dei lavoratori che sono impiegati nelle centrali energetiche. Kiev ha annunciato il rafforzamento della sicurezza dopo la lunga serie di attacchi con missili balistici, per garantire il funzionamento delle centrali, visto che queste sono principale obiettivo dell’esercito di Mosca, come vendetta per i recenti danni provocati dall’Ucraina in varie raffinerie di petrolio nelle regioni russe.

GUERRA UCRAINA-RUSSIA, KIEV: “537 BAMBINI UCCISI DA INIZIO GUERRA”

Guerra Ucraina Russia, l’ufficio della procura di Kiev ha pubblicato su Telegram il bilancio delle vittime da inizio guerra, specialmente dei bambini che sono stati feriti o morti. Sarebbero fino ad ora 537 quelli rimasti uccisi e 1269 i feriti gravi. La maggior parte nella regione del Donetsk. IL Cremlino ha anche annunciato che stanno proseguendo i contatti per favorire lo scambio di prigionieri ma le trattative devono restare riservate per questioni di sicurezza come ha riferito il portavoce Dmitry Peskov.

Sempre da Mosca le autorità hanno ripreso a rilasciare dichiarazioni sul giornalista statunitense del Wall Street Journal detenuto per spionaggio, continuando però ad affermare che sarebbe stato colto sul fatto e ci sarebbero le prove della sua colpevolezza. Tuttavia è stato chiesto silenzio su tutte le operazioni che potrebbero favorire uno scambio e la liberazione di Evan Gershkovich, che al momento si trova ancora nel carcere di massima sicurezza di Lefortovo e sarà detenuto almeno fino al 30 giugno.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Ucraina

Ultime notizie