Galaxy S10, S10e e S10 Plus: presentati nuovi modelli/ Samsung segue strategia Apple

Galaxy S10, S10e e S10 Plus: presentati i nuovi modelli. Prime impressioni dei nuovi modelli dopo l’evento Unpacked: Samsung segue la strategia di Apple?

Samsung Galaxy S10
Samsung Galaxy S10 (Web, 2019)

Galaxy S10, S10e e S10 Plus: Samsung ha finalmente svelato, nel corso dell’attesissimo evento Unpacked andato in scena in contemporanea in tre continenti diversi, i tre modelli top gamma del suo modello storico per quella che è di fatto la decima generazione di smartphone del colosso coreano della telefonia. E la prima impressione, dato che già nelle scorse settimane erano stati più o meno svelati in anticipo tutti i dettagli, è che i nuovi Galaxy S10 rendano palese la scelta di Samsung di seguire le orme tracciate da Apple, ovvero rafforzare la propria base utenti e fidelizzarla sempre più dando vita a una sistema integrato di prodotti e servizi al fine di soddisfare tutte le esigenze e i gusti diversi. Inoltre, dalle prime specifiche dei tre nuovi modelli si capisce come Samsung punti a mantenere un alto livello di performance sul maggior numero di dispositivi e di renderli da questo punto di vista il più simili possibile.

I TRE MODELLI TOP GAMMA DI SAMSUNG

Tra le prime impressioni, condivise da siti specializzati del mondo hi-tech e riviste di settore, a proposito dell’evento Unpacked con cui Samsung ha presentato ufficialmente al mondo la nuova serie S10 dei suoi Galaxy, c’è quella che tutti e tre i device si caratterizzino per prestazioni molto elevate anche se le differenze più evidenti stanno nella grandezza dei display AMOLED e nella presenza delle tanto discusse fotocamere dato che l’S10e ne ha due posteriori da 12 e 16 Megapixel e un anteriore da 10, laddove invece l’S10 e l’S10 Plus presentano entrambi un triplo dispositivo ottico sul retro (anche se il Plus ha pure una fotocamera anteriore che da 8 Megapixel che tuttavia funge più da sensore di profondità. Perplessità, invece, come peraltro già si era capito settimane addietro quando era emersa la notizia, destano le fasce di prezzo dato che il modello basic parte dai 799 euro: un livello decisamente alto che sembra andare in contrasto con la strategia di Samsung di rendere sempre più “democratica” e diffusa sul maggior numero di dispositivi la medesima tecnologia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA