HOTEL PARADISO/ L’albergo dove il cinema diventa uno stile di vita

- Ugo Baistrocchi

L’Hotel Paradiso, nome che richiama il film di Tornatore, non è un classico albergo tematico, ma cerca di rendere concreta un’altra idea di cinema

Hotel Paradiso CS1280 640x300
La camera Paradiso

Molti si addormentano al cinema, altri vorrebbero passarci la vita. Adesso entrambi possono viverci in una sala cinematografica tutta loro. Basta andare a Parigi e scegliere come albergo l’Hotel Paradiso dove ogni stanza è una sala cinematografica dotata di un grande schermo sul quale proiettare, anche per 24 ore su 24, film che si possono scegliere in un vastissimo menu tra le ultime novità o i classici del cinema di tutti i tempi e Paesi.

Al 135 di Boulevard Diderot, nel 12° Arrondissement, a pochi passi da Place de la Nation, i fratelli Nathanaël ed Elisha Karmitz hanno aperto, nella città dov’è nato il cinematografo, il primo Cinema-Hotel, realizzando il sogno del padre Marin: offrire un’altra idea di cinema. Oltre a sei sale cinematografiche di diverse dimensioni, ognuna delle 34 camere è dotate di videoproiettore laser Full HD e tecnologia audio surround, mentre le suite sono dotate di videoproiettori 2K e audio Dolby 5.1. Nelle camere e suite sono bandite le TV.

Il Cinema-Hotel Paradiso, il cui nome fa ovviamente il verso al film di Tornatore, è veramente un luogo unico al mondo, dove il cinema è uno stile di vita. Qui, la settima arte è ovunque: nelle tradizionali sale buie dell’albergo, nell’intimità delle stanze trasformate in spazi di proiezione privati ​​e sulla terrazza sul tetto, con il suo cinema all’aperto, che offre una vista incredibile di Parigi.

Vi sono sei diverse tipologie di camere. Dalla camera Paradiso alla Grande Suite Cinema. La camera Paradiso, decorata e perfettamente attrezzata dall’architetta di interni Alix Thomsen, è stata progettata per essere un bozzolo in cui avvolgersi di cinema. Affacciandosi dalla finestra si ha anche la vista sulle opere del famoso artista JR. La Grande suite cinema è decorata con particolare cura dall’architetta d’interni Alix Thomsen, gode di una vista mozzafiato, ed è composta da una bellissima camera da letto, ma ha soprattutto una sala cinema privata.

Nei corridoi dell’hotel, si passeggia attraverso una raccolta di DVD di oltre 2.000 film. Ci si trova faccia a faccia con i tesori del cinema mondiale, da scoprire direttamente nella propria stanza. Per le serate Karaoke c’è la sala intitolata al musical La La Land e dedicata alle colonne sonore. Nelle altre sale si possono programmare proiezioni su richiesta da condividere con altri ospiti. Arroccata sul tetto dell’hotel, la terrazza offre una vista strabiliante su Parigi. Perfetta per un drink al bar, la terrazza ospita il cine-club mk2 aperto da maggio a ottobre.

Alla base di questa nuova iniziativa c’è la passione per il cinema di Marin Karmitz, nato a Bucarest e arrivato in Francia con i genitori nel 1947. Dopo essere stato assistente tra gli altri di Agnes Varda e Godard e aver realizzato un film con Samuel Beckett, vista l’impossibilità di distribuire i film da lui prodotti, ha fondato nel 1974 la mk2, impresa di produzione, distribuzione e gestione di sale cinematografiche, specializzata nel cinema di qualità e il cui motto è: un’altra idea di cinema. La prima sala, 14 juillet Bastille (oggi mk2 Bastille), Karmitz l’aprì in un quartiere dove le poche sale esistenti proiettavano film di kung-fu o pornografici. Stimolata dall’impegno politico e culturale del suo fondatore Marin Karmitz, di cui porta le iniziali, l’identità di mk2 si distingue per la volontà di dare voce a chi non ce l’ha, di difendere una visione unica del mondo e creare un modello di alternativa culturale. In 47 anni di attività la mk2 è diventata una delle società cinematografiche più importanti in Europa, ha prodotto e co-prodotto quasi 90 film, distribuito oltre trecento film d’autore di tutto il mondo e dispone a Parigi di un circuito di oltre 10 sale. E il Cinema-Hotel Paradiso dimostra che la mk2 continua a promuovere un’altra idea di cinema.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA