Ida Platano di Uomini e Donne furiosa: “Se toccate mio figlio mi arrabbio!”/ Attacco agli hater: “Basta!”

- Anna Montesano

Ida Platano di nuovo nel mirino degli hater: criticano il cibo che cucina a suo figlio Samuele e la definiscono ‘volgare’. Lei si infuria

ida platano min 640x300
Screenshot da video

Ida Platano di nuovo nel mirino degli hater: tutta ‘colpa’ di ciò che cucina al figlio…

Ida Platano torna nel mirino degli hater. La nota dama di Uomini e Donne, che salvo colpi di scena tornerà in studio anche nella prossima stagione, deve spesso fare i conti con le critiche del popolo di Instagram. Oggi, però, a farla infuriare è stato il commento di un utente su ciò che cucina per suo figlio Samuele. La stessa Ida ha infatti postato nelle stories il commento ricevuto da questo utente che recita: “Ma da te non fa caldo? Sto ragazzino che con 35 gradi la sera mangia gli gnocchi, la lasagna, ma ti sembra normale?”

Ida, che è solita replicare alle critiche che riceve sul web, anche questa volta non è rimasta in silenzio ma ha anzi replicato a voce alla critica. “Buongiorno belli miei sti caz*i, mah, io dico mi dovete pure contestare cosa mangiamo? – ha esordito la dama – Ma basta! È vero che una in estate preferisce mangiare piatti freddi, ma non c’è scritto da nessuna parte che non posso mangiare gnocchi, la lasagna, una bella zuppa…“.

Ida Platano furiosa: “Io volgare? Dovrei stare zitta? Sti cazz*”

Ida Platano è stata però attaccata anche da altri. C’è chi le ha fatto notare che è diventata volgare e che “non dai un bello esempio, ultimamente sei sempre arrabbiata, cancellati se non reggi i social”. La dama di Uomini e Donne, anche qui, non è rimasta in silenzio e ha prontamente replicato a questa critica: “Si voglio essere volgare, e non sono arrabbiata, ovviamente quando mi toccate mio figlio mi arrabbio si, vi potete permettere di dire la qualsiasi cosa e io mi dovrei stare zitta, ma sti caz*i si”. Ha quindi ribadito di non voler leggere alcun commento o critica su suo figlio: “Voglio dire a quelli che continuano a scrivere su mio figlio, ve l’ho detto scrivete su di me, ma su di lui no. Non ve lo permetto proprio! Bloccherò, denuncerò, farò la qualsiasi cosa quando toccate mio figlio”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA