Il tè contro l’invecchiamento del cervello/ Uno studio dimostra questa proprietà

- Matteo Fantozzi

Il tè contro l’invecchiamento del cervello, consumarlo può portare a rallentare il processo di degrado delle connessioni tra le diverse regioni cerebrali.

te 2019 pixabay
Il tè contro l'invecchiamento del cervello

Il potrebbe diventare uno strumento importante per lottare contro l’invecchiamento del cervello. Uno studio recente ha sottolineato come sia positiva l’abitudine di consumare almeno 4 volte a settimana questa deliziosa bevanda. La ricerca arriva da Singapore dove per la prima volta sono stati dimostrati gli effetti benefici dello stesso sulle connessioni tra le diverse regioni cerebrali. In pratica andrebbero ad aiutare a restare giovani quelle che gli esperti considerano le “autostrade” dei flussi di informazioni. La stessa ricerca ha dimostrato che gli anziani che consumano abitualmente té sono più reattivi e hanno un cervello più giovane rispetto a chi invece se ne tiene alla lontana.

Il tè contro l’invecchiamento del cervello: lo studio e la ricerca

Lo studio sul contro l’invecchiamento del cervello ci porta a una novità importante per le proprietà benefiche della bevanda. In passato sono stati già condotti altri studi e hanno evidenziato come consumarlo sia salutare con effetti positivi per altri motivi come tono dell’umore e prevenzione delle malattie cardiovascolari. Due anni fa il gruppo aveva firmato uno studio nel quale si era dimostrato come il consumo giornaliero avrebbe portato a una riduzione del rischio di declino cognitivo del 50% tra le persone anziane. Partendo da queste specifiche si è riusciti ad andare maggiormente a fondo, scoprendo ulteriori informazioni utili per ma nostra salute.



© RIPRODUZIONE RISERVATA