Incidente a Gottolengo: morto un 42enne/ Brescia, auto contro moto: impatto fatale

- Alessandro Nidi

Incidente a Gottolengo, in provincia di Brescia: muore un centauro di 42 anni. Tragedia sulle strade della Bassa: in corso i rilievi

prontosoccorso ambulanza 1 lapresse1280 640x300
Lapresse

Drammatico incidente stradale a Gottolengo, in provincia di Brescia, dove un centauro di 42 anni ha perso la vita nel pomeriggio di oggi, martedì 14 settembre 2021. Una notizia terribile, che riporta ancora le strade della Bassa al centro della cronaca nera. In questi minuti si sta tentando di ricostruire con la massima accuratezza e precisione le cause e le dinamiche che hanno determinato l’impatto, rivelatosi purtroppo fatale e, stando a quanto riportano alcuni media del territorio, sembrerebbe già esserci un’idea di massima, che, sottolineiamo, dovrà naturalmente essere prima verificata ed eventualmente confermata dalle forze dell’ordine.

A scontrarsi sono state un’auto, più dettagliatamente un veicolo a marchio Volkswagen, guidato da un conducente di 26 anni d’età, e una moto, condotta dalla vittima. I mezzi si sono schiantati uno contro l’altro proprio all’altezza del distributore di carburante presente in via Brescia. Ciò che è sicuro è che i due provenivano da due sensi di marcia opposti e potrebbero avere impattato nell’ambito di un violento frontale, che non ha lasciato scampo al motociclista.

INCIDENTE GOTTOLENGO (BRESCIA): DECEDUTO IL 42ENNE ALLA GUIDA DELLA MOTO, INUTILI I TENTATIVI DI SOCCORSO

Sul posto, ovviamente, sono arrivati i soccorsi: dall’équipe sanitaria del 118 all’elisoccorso, sino alla polizia stradale di Salò, ma nessuno è riuscito a strappare dalle braccia della morte il 42enne motociclista, residente a Leno, che è deceduto nell’incidente a Gottolengo. Il sinistro ha avuto luogo, come scrivono fonti del territorio, lungo la strada che mette in collegamento diretto il paese con Castelletto di Leno.

Ancora una volta, quindi, le strade della Lombardia, con particolare riferimento alle carreggiate della provincia di Brescia, si tingono di rosso sangue e registrano l’ennesima disgrazia difficile da commentare e da accettare. Intanto, sul posto, si stanno eseguendo tutti i rilievi del caso per – come anticipato in precedenza – arrivare alle conclusioni e determinare con esattezza cosa sia accaduto sull’asfalto Bresciano in questo drammatico pomeriggio di metà settembre che i presenti sul luogo non potranno mai dimenticare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA