Incidenti stradali: 26enne morta a Premiaracco/ Auto contro un ponte: impatto fatale

- Davide Giancristofaro Alberti

Incidenti stradali: 26enne morta a Premiaracco. La giovane è finita fuori strada e si è scontrata violentemente contro un ponte

Ambulanza in incidente
Incidente stradale mortale (LaPresse, immagini repertorio)

Gravissimo incidente stradale avvenuto ad Azzano di Premiaracco stamane. Una ragazza di soli 26 anni ha perso la vita dopo essere uscita di strada con la propria auto. In base a quanto riferito dai colleghi di UdineToday, la giovane era originaria di Tolmezzo, provincia di Udine, e si chiamava Chiara Dorotea. L’auto della vittima avrebbe lasciato la sede stradale, terminando la propria corsa sotto un ponticello, mentre si stava dirigendo al lavoro. Le immagini dello schianto mostrano la drammaticità dell’impatto, tenendo conto che l’auto si è infilata violentemente sotto ad un ponte, ma senza passarvi, e sbattendo con tutto l’anteriore. Sul posto si sono fiondati immediatamente gli uomini del 118, ma quando sono giunti sul luogo dell’incidente non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della ragazza. In base a quanto emerso sembra che nell’incidente sia rimasta coinvolta anche un’altra automobile. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INDICENTI STRADALI: DISAGI A DERUTA

Un incidente stradale si è verificato stamane in Umbria, precisamente in località Deruta. Come riferito da alcuni organi di informazione locali, sull’E 45, in direzione Nord, un autocarro si è ribaltato, disperdendo il suo carico lungo la carreggiata. Fortunatamente non si sono verificate vittime a seguito del “sinistro”, e il conducente del mezzo pesante è rimasto semplicemente ferito. Peggiori invece le ripercussioni sulla viabilità locale, in quanto la tratta di strada interessata è stata temporaneamente chiusa per rimuovere il camion e nel contempo, pulire la carreggiata dai numerosi detriti lasciati dallo stesso. Al momento è prevista una deviazione con uscita obbligatoria agli svincoli di Deruta in entrambe le direzioni. Sul posto, come riferito da Umbria Journal, si sono recate due squadre dei vigili del fuoco con un’autogru, nonché gli uomini del 118. Il gruppo è stato raggiunto anche dal personale Anas e da quello delle Forze del’ordine, per gestire la viabilità. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INCIDENTI STRADALI: UN 49ENNE MORTO A FIRENZE

Sono diversi gli incidenti stradali verificatisi nelle scorse ore in Italia, e ancora una volta, molti di essi hanno avuto un epilogo tragico. Il più “fresco” è accaduto ieri pomeriggio, poco dopo le ore 16:00, non troppo lontano da Cremona, nel Paullese. Fra le località di Dovera e Spino, una persona ha perso la vita, un uomo anziano la cui identità non è stata ancora resa nota. In base alla ricostruzione effettuata dagli inquirenti, si sarebbe verificato uno scontro fra due auto, una Ford Fiesta e una Fiat Panda, entrambe procedenti nella stessa direzione. Una delle due ha urtato violentemente l’altra, un impatto violentissimo che ha causato appunto un morto, mentre l’altro conducente coinvolto è rimasto fortunatamente solo ferito. Sul posto gli uomini del 118, i vigili del fuoco, e i carabinieri, ma per l’anziano non vi è stato nulla da fare nonostante i tentativi di rianimarlo del personale sanitario. Altro incidente mortale avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 27 gennaio, sull’autostrada Firenze-Siena, all’altezza di Impruneta.

INCIDENTI STRADALI: DUE MORTI A CATANIA E NEL PAULLESE

Anche in questo caso sono stati coinvolti due veicoli, e uno dei due si è ribaltato, provocando la morte del suo occupante, un 49enne deceduto sul posto. Solamente ferito l’altro automobilista rimasto coinvolto nello scontro. L’incidente ha causato notevoli disagi alla circolazione, tornata alla normalità solo dopo qualche ora. Infine da segnalare un’ultima vittima della strada avvenuta di preciso in Sicilia, l’ungo l’autostrada A18 “Diramazione di Catania”. A morire, in questo caso, un uomo a bordo di una motocicletta, che ha perso il controllo del proprio mezzo, per poi terminare la propria corsa impazzita contro le barriere. Lo scontro non ha lasciato scampo al poveretto, che sembra abbia fatto tutto da solo, anche se sono in corso tutti gli accertamenti per ricostruire con esattezza quanto accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA