Infermiere spiate sotto la doccia/ Ostetrica: “Mie colleghe si sono sentite violate”

- Alessandro Nidi

Infermiere spiate sotto la doccia in ospedale a Empoli: la Procura di Firenze ha affidato le indagini a un team specializzato

ospedale empoli 640x300 USL Toscana (Storie Italiane, 2022)

Il caso delle infermiere dell’ospedale “San Giuseppe” di Empoli spiate sotto la doccia (più di 100 operatrici sanitarie riprese da una microcamera nascosta negli spogliatoi), è stato trattato ai microfoni di “Storie Italiane”, trasmissione di Rai Uno condotta da Eleonora Daniele e andata in onda nella mattinata di oggi, lunedì 30 maggio 2022. Carmela Di Lorenzo, ostetrica e rappresentante Cisl Funzione Pubblica, che non fa utilizzo di quel locale docce, ha affermato in collegamento quanto segue: “Lavoro in questo ospedale da tanti anni. È stato sconcertante sentire una cosa del genere ed è stato peggio ancora subirla. Tutte le colleghe che si cambiano nello spogliatoio, specialmente nel periodo Covid, dove le docce venivano fatte in continuazione, si sono sentite violate. Si tratta di uno spogliatoio attiguo a un locale in cui ci sono dei tecnici che lavorano per una ditta esterna. Munite di una piccola pinza, hanno estratto questa telecamera microscopica, a cui era collegato un filo”.

INFERMIERE SPIATE SOTTO LA DOCCIA: ACCERTAMENTI AFFIDATI A UN TEAM SPECIALIZZATO

A proposito delle infermiere spiate sotto la doccia, attualmente si sta valutando chi abbia posizionato questa microcamera, dove fosse collegata e chi facesse uso di queste immagini. La Procura di Firenze ha affidato gli accertamenti a un team specializzato, composto da figure professionali che cercheranno di capire il livello di tecnologia utilizzato, se siano stati registrati questi video e se stiano già circolando sul web. La microcamera era nascosta in un miscelatore dell’acqua ed era collegata a un monitor.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Storie Italiane

Ultime notizie