Issey Miyake è morto/ Lo stilista giapponese stroncato da un tumore

- Carmine Massimo Balsamo

Noto per le sue tecniche all’avanguardia, con uno sguardo alla tradizione, lo stilista giapponese Issey Miyake è scomparso all’età di 84 anni

Issey Miyake

Il rivoluzionario stilista giapponese Issey Miyake è morto. L’annuncio è arrivato dalla sua azienda, aveva 84 anni. Noto per i suoi stili innovativi e per la sua gamma di profumi, Miyake ha creato un marchio di moda globale, che includeva la creazione dei famosi maglioni neri a collo alto, spesso utilizzati da Steve Jobs.

Issey Miyake era noto per aver utilizzato tecniche di moda tradizionali e tecniche moderne nell’arco della sua carriera. Purtroppo ha lottato contro un tumore al fegato e per lui non c’è stato niente da fare: venerdì le sue condizioni di salute sono peggiorate e i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Secondo quanto reso noto dai media giapponesi, il funerale privato ha già avuto luogo.

ADDIO A ISSEY MIYAKE

Nato a Hiroshima nel 1938, Issey Miyake ha studiato graphic design all’università di Tokyo per poi trasferirsi a Parigi negli anni Sessanta, lavorando con gli acclamati stilisti Guy Laroch e Hubert de Givenchy. Dopo un breve periodo a New York, è tornato a Tokyo per aprire il Miyake Design Studio. Negli anni Ottanta è stato celebrato come uno dei principali pionieri nel suo campo per i suoi lavori con plastica e metallo, senza dimenticare i materiali tradizionali giapponesi. Issey Miyake, infatti, ha sviluppato un nuovo modo di piegare il tessuto, avvolgendolo tra strati di carta in una pressa a caldo. L’exploit a livello internazionale è sempre stato legato allo stile high-tech, pratico e confortevole, apprezzato sia nel mondo della moda giapponese che sulle passerelle di tutto il mondo. La sua casa di moda ha sviluppato abiti molto ricercati per uomo e donna, oltre a borse, orologi e profumi. Leggenda vuole che nel 1992 una bottiglia di L’Eau d’Issey fosse venduta ogni 14 secondi.







© RIPRODUZIONE RISERVATA