Jeffrey Epstein conosceva la Principessa Diana/ I rumors: “Insieme a diversi eventi”

- Chiara Ferrara

Jeffrey Epstein conosceva la principessa Diana? Il finanziere caduto in disgrazia dice di averla accompagnata ad alcuni eventi, ma…

ultime notizie
Lady Diana Spencer (LaPresse)

Il principe Andrew potrebbe non essere l’unico membro della famiglia reale ad essere stato vicino ad Jeffrey Epstein, l’imprenditore arrestato per abusi sessuali e traffico internazionale di minorenne: anche la principessa Diana, secondo le ultime rivelazioni, lo conosceva. I rumors in merito a ciò sono emersi, come riporta il Daily Mail, attraverso il nuovo libro, intitolato “Too Famous”, del giornalista americano Michael Wolff. A quest’ultimo il criminale (che è stato ritrovato morto in carcere nel 2019) avrebbe rivelato di avere accompagnato Lady D a diversi eventi.

In merito al luogo e alle tempistiche degli incontri, ad ogni modo, non si sa molto. Non c’è, inoltre, alcuna prova fotografica di quanto dichiarato. È plausibile, comunque, che nel caso in cui quanto dichiarato fosse vero, la principessa Diana Jeffrey Epstein si siano visti a New York, dove il finanziere caduto in disgrazia aveva una casa di lusso, in occasione delle non rare visite della donna negli Stati Uniti.

Jeffrey Epstein conosceva la Principessa Diana, ma nessun coinvolgimento nello scandalo

È dunque possibile che Jeffrey Epstein conoscesse la principessa Diana, ma anche se così fosse è praticamente certo che quest’ultima non fosse in alcun modo legata allo scandalo che ha visto protagonista l’imprenditore e che ha coinvolto anche il principe Andrew. Il finanziere caduto in disgrazia, infatti, è stato arrestato nel 2008 con l’accusa di traffico sessuale. La sua presunta amicizia con Lady D, morta nel 1997 in virtù di un incidente d’auto a Parigi, sarebbe dunque ben antecedente a quella data.

Non può dire lo stesso, invece, il principe Andrew, che ha avuto un rapporto di amicizia di lunga data con Jeffrey Epstein, anche dopo il suo arresto, tanto da rimanere nella sua abitazione a New York fino al 2010. Il prossimo autunno, inoltre, il membro della casa reale d’Inghilterra potrebbe finire a processo per avere violentato proprio negli Stati Uniti l’allora diciassettenne Virginia Giuffre.





© RIPRODUZIONE RISERVATA