Jole Santelli, battuta hot di Berlusconi/ Video, “in 26 anni non me l’ha mai data”

- Emanuela Longo

Silvio Berlusconi e la battuta hot su Jole Santelli, candidata del centrodestra alla Regione Calabria: video e reazioni della politica

silvio berlusconi video
Silvio Berlusconi, nuova battuta hot

Nuova battuta hot di Silvio Berlusconi su una donna, quella pronunciata oggi a Tropea, in piena campagna elettorale. Il leader di Forza Italia è giunto in Calabria appositamente per sostenere la candidata del centrodestra alla Regione, Jole Santelli e proprio dal palco l’ex premier ha voluto preserntare a suo modo la deputata cosentina di Forza Italia con una delle sue consuete battute a sfondo sessuale. “Alla mia sinistra c’è una signora, Jole Santelli. La conosco da 26 anni, non me l’ha mai data”, ha detto Berlusconi, scatenando le risate della platea e della stessa Santelli. In serata, come riferisce Il Fatto Quotidiano, l’ex presidente del Consiglio si è poi lasciato andare ad una ulteriore uscita questa volta durante una conferenza stampa a Lamezia Terme, in linea con quella espressa in mattinata: “Adesso sarebbe stata perfetta perché, senza voce com’è, non avrebbe potuto andare in giro a raccontarlo”. Ovviamente le sue battute, oltre ad essere state bollate come sessiste hanno scatenato inevitabilmente anche diverse reazioni da parte del mondo politico.

BERLUSCONI, BATTUTA HOT SU JOLE SANTELLI: LE REAZIONI

Tra le prime ad esprimersi sulle parole di Silvio Berlusconi rivolte alla candidata Jole Santelli, Camilla Sgambato, componente della segreteria Pd che come riferisce Repubblica ha commentato: “Le parole di Berlusconi nei confronti di Jole Santelli sono squallide e offensive. Sono l’ennesima dimostrazione dell’atteggiamento machista che ha sempre mostrato Berlusconi nei confronti delle donne, con un malinteso senso dell’orgoglio maschile spacciandolo per complice simpatia. La candidata in Calabria dovrebbe essere la prima ad indignarsi a nome di tutte le donne per queste parole sessiste e volgari. Noi mostriamo tutta la solidarietà nei suoi confronti, l’ennesima donna trattata in modo indecente”. Ad intervenire è stato anche il commissario del Partito democratico della Calabria, Stefano Graziano che ha definito l’arrivo in Calabria di Berlusconi come l’occasione “per mortificare la dignità delle donne. La Santelli, invece di scoppiare a ridere, avrebbe dovuto abbandonare il palco”, ha tuonato. “Berlusconi viene qui con il suo jet privato a mortificare i calabresi e soprattutto le donne con battute volgari”, ha rilanciato il candidato alla presidenza della Regione Pippo Callipo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA