Juventus Inter, denunciati 49 tifosi nerazzurri/ Violarono le norme anti-Coronavirus

- Claudio Franceschini

Juventus Inter, 49 tifosi nerazzurri denunciati: alla vigilia della partita di Serie A si erano recati ad Appiano Gentile senza autorizzazione e non rispettando le norme anti-virus.

Appiano Gentile esterno lapresse 2020
Tifosi dell'Inter ad Appiano Gentile (Foto LaPresse)
Pubblicità

SportMediaset riporta la notizia della denuncia pervenuta a 49 tifosi dell’Inter: storia che risale ormai ad u mese fa, in occasione della partita disputata dalla squadra nerazzurra contro la Juventus. Come ricorderete si era giocato all’Allianz Stadium a porte chiuse, perché l’emergenza Coronavirus era già ampia e nella giornata di Serie A precedente erano già state sospese alcune gare; dopo la notizia della positività di Daniele Rugani il campionato, in conformità con le disposizioni governative, aveva chiuso i battenti e tuttora il torneo è fermo, seguito a ruota da tutti gli altri campionati nazionali in Europa e nel mondo. Ebbene, alla vigilia della partita circa 400 tifosi dell’Inter si erano recati ad Appiano Gentile per mostrare la loro vicinanza alla squadra di Antonio Conte che, vincendo a Torino, avrebbe virtualmente agganciato la Juventus in testa alla classifica – dovendo recuperare la partita contro la Sampdoria. Sappiamo come è andata a finire (i bianconeri hanno vinto 2-0 volando a +9, con una gara in più) ma soprattutto la vicinanza dei supporter ha violato le norme anti-Coronavirus.

Pubblicità

JUVENTUS INTER, DENUNCIATI 49 TIFOSI NERAZZURRI

Infatti, come si legge, i 49 tifosi presenti alla Pinetina non avevano dato preavviso della loro partecipazione agli allenamenti della squadra; il 23 febbraio (dunque due settimane prima) era già stato pubblicato il Decreto Legge per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemologica da Covid-19. L’Italia non era ancora in quarantena ma in Lombardia, come in altre regioni del Nord del Paese, erano attive le disposizioni che impedivano gli assembramenti tanto che, appunto, la partita di Torino era stata disputata a porte chiuse (a seguito del lungo tira e molla tra le parti in cause, e dopo il divieto di giocarla a porte aperte posticipandola di 24 ore). Dunque i tifosi si sono assembrati senza dispositivi di protezione e senza rispettare la distanza di sicurezza; a questo punto sono scattati i controlli, e le riprese effettuate dalla Polizia Scientifica della Questura di Como i 49 supporter dell’Inter sono stati identificati, e di conseguenza deferiti all’Autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità