La Caravella, Alessandro Borghese 4 ristoranti/ Consuelo e un tuffo nella tradizione

- Matteo Fantozzi

La Caravella, Alessandro Borghese 4 ristoranti: Consuelo ci porta indietro nel tempo con un salto nella tradizione della cucina del luogo.

Alessandro Borghese 4 Ristoranti
Ristorante La Caravella, a Porto Azzurro.
Pubblicità

Consuelo è la titolare de La Caravella, locale protagonista di Alessandro Borghese, 4 ristoranti che combatterà per il premio di migliore realtà dell’Isola d’Elba. Come ogni settimana al primo verrà assegnato un bonus di 5mila euro da investire nell’attività. La donna ha 64 anni e una vita dietro ai fornelli a fare da esperienza, a La Caravella gestisce la sala e poi supervisiona la cucina. La location è abbastanza successiva e sorge sopra una palafitta sul mare che è di proprietà della famiglia del gestore fin dal 1949. Ad aprire l’attività fu il nonno di Consuelo, Aladino. Gli interni sono molto carini con l’interno che ricorda la prua di barca con un timone che è in mostra proprio all’ingresso. Il parquet chiaro regala anche una certa eleganza con le vele che coprono tutto il soffitto.

Pubblicità

La Caravella, Alessandro Borghese 4 ristoranti: come si mangia?

L’esperienza culinaria de La Caravella, protagonista di Alessandro Borghese, 4 ristoranti, parte già prima di arrivare al locale quando ci si deve imbarcare su una barca. I piatti che propone la cucina sono tradizionali con pesce fresco del luogo che permettono di gustare diversi tipi di sughi, cacciucco e anche risotti ai frutti di mare. Tra i secondi di battaglia ci sono calamari ripieni, polpo e molto altro. I condimenti sono quelli classici come olio extravergine d’oliva, prezzemolo e aglio. Ovviamente manca qualcosa dal punto di vista dell’innovazione, ma si fonda su basi legate alla tradizione e alla voglia sempre di essere ricercati nelle materie prima di qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità