LAMEZIA, MAESTRO ARRESTATO PER VIOLENZA SESSUALE/ Sospetti su altre bambine

- Davide Giancristofaro Alberti

Lamezia, maestro arrestato per violenza sessuale: vi sono dei sospetti anche su altre bambine

Ustionò figlio di 5 anni con ferro da stiro
Pixabay

Qualche dettaglio in più in merito alla vicenda che ha visto un maestro d’asilo ddi Lamezia Terme, finito in manette con l’accusa di violenza sessuale. Stando a quanto riporta l’edizione online del Corriere della Sera, il 64enne agli arresti lavorava in un asilo di Gizzeria, nei pressi del noto comune in provincia di Catanzaro, ed era sposato e con una figlia. Il modus operandi con cui agiva era sempre lo stesso: faceva sedere le bimbe sulle proprie gambe, e quindi iniziava a baciarle in bocca, sul collo e ad accarezzarle anche nelle parti intime. Il maestro si metteva in un angolo, di modo che i suoi colleghi non potessero vederlo, e poi chiamava a se le bimbe, anche due alla volta. Atteggiamenti che piano-piano hanno iniziato a turbare le piccole bimbe (le molestate sarebbero quattro, tutte di 5 anni), che non volevano più frequentare l’asilo. A quel punto le mamme si sono insospettite, hanno chiesto lumi alle proprie figlie ed è emerso il quadro scioccante. Le bambine sono state ascoltate in un ambiente protetto, con l’aiuto delle psicologhe, e hanno raccontato tutto quello che il loro insegnante le faceva a scuola. Il maestro lavorava soltanto poche ore in quella struttura, e di conseguenza gli inquirenti stanno interrogando anche le madri delle piccole alunne degli altri asili in cui lavorava il 64enne arrestato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LAMEZIA, MAESTRO ARRESTATO PER VIOLENZA SESSUALE

Un maestro d’asilo è stato arrestato per violenza sessuale nei confronti delle sue piccole alunne. Come riferisce l’edizione online di Repubblica, l’insegnante lavorava in una scuola materna di Lamezia Terme, e le sue piccole vittime avevano solo 5 anni. Sessantaquattro anni, una carriera impeccabile e considerato un vero e proprio insospettabile, l’uomo usava toccare e baciare le piccole bambine della scuola materna, un andazzo agghiacciante che è stato fortunatamente scoperto dagli inquirenti. A far scattare la denuncia, come accade spesso e volentieri in questi casi, è stata la mamma di una delle alunne abusate, che notando i suoi comportamenti un po’ strani è riuscita a farsi raccontare cosa accadeva all’asilo. A quel punto la donna si è rivolta alle autorità competenti che hanno fatto scattare l’indagine. Per avere la certezza di quanto denunciato, sono state piazzate delle telecamere segrete all’interno della struttura scolastica, che hanno confermato le violenze.

LAMEZIA, MAESTRO D’ASILO ARRESTATO PER VIOLENZA SESSUALE

I video, che sgombrano ogni dubbio scrive Repubblica, mostrano il 64enne in atteggiamenti molto intimi con le bambine: le prende in braccio, le bacia sul collo, sulla bocca, e poi le tocca sotto la maglia. Filmati che hanno spinto gli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Giuseppe Falcone, ad intervenire per porre fine a tale scempio, e in tempi molto brevi il maestro è stato arrestato su autorizzazione del gip. Il 64enne insospettabile trattava le bambine di 5 anni come se fossero donne, ma in realtà erano delle bimbe da poco tempo venute al mondo, verso cui doveva essere dedicato affetto, attenzione e protezione, e senza dubbio non abusi sessuali. Anche altre madri, oltre a quella che ha inizialmente denunciato le violenze, hanno raccontato le attenzioni che il maestro riservava alle loro bambine. Purtroppo si tratta soltanto dell’ultimo caso di violenza sessuale nei confronti di minori che vi raccontiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA