Lampedusa, emergenza migranti: morto un altro neonato/ Era stato partorito durante traversata

- Davide Giancristofaro Alberti

Un neonato è giunto morto stamane a Lampedusa: si trovava su un barchino dove alcuni migranti avevano effettuato una traversata. Un nuovo dramma sull'isola siciliana

migranti lampedusa 2023 yt 640x300 Migranti a Lampedusa, screen da Local Team

Ancora dramma a Lampedusa, ancora un morto: dopo quello di cinque mesi degli scorsi giorni un altro neonato è giunto senza vita presso la piccola isola siciliana teatro in questi giorni di continui sbarchi che hanno portato l’hotspot di contrada Imbriacola al collasso. Come segnalato da RaiNews, alle prime luci di oggi un barchino è approdato a Lampedusa portando con se un neonato sena vita. Il piccolo era stato partorito durante la traversata su un’imbarcazione che ospitava circa 40 migranti. I soccorritori della motovedetta della guardia costiera italiana, quando hanno preso in carico il piccolo, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, visto che il piccolo sarebbe morto di stenti a causa del terribile viaggio in mare.

Il suo cadavere, una volta giunto presso il molo Favarolo, è stato adagiato in una bara bianca e quindi portato al cimitero locale, quello presente presso la contrada Imbriacola. Inoltre è emerso che una persona sarebbe stata portata al Poliambulatorio dell’isola, molto probabilmente la madre dello stesso piccolo: non si conoscono però le sue condizioni fisiche. Come detto in precedenza, tre giorni fa era morto un altro neonato a Lampedusa, un piccolo di cinque mesi che non era sopravvissuto ad un lungo viaggio dalla Guinea assieme alla madre non ancora maggiorenne.

LAMPEDUSA, NEONATO MORTO: GIA’ ARRIVATE 121 PERSONE NELLA GIORNATA DI OGGI

Nel frattempo l’emergenza a Lampedusa non sembra trovare la parola fine e anche nelle prossime ore sono attesi centinaia di sbarchi, dopo i 121 migranti che hanno già toccato terra prima delle ore 7:00 del mattino odierna. Tra di loro anche 14 donne, fra cui la madre del piccolo morto.

Gli stranieri sono tutti originari di Egitto, Siria, Sudan, Guinea, Camerun e Costa d’Avorio, e vanno ad aggiungersi alle 527 persone che sono giunte tramite 15 sbarchi nella giornata di ieri. Attualmente vi si trovano ospiti presso il centro di accoglienza ben 2.796 persone.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie