Lavinia Biagiotti/ “La morte da brividi di mio padre. Matrimonio e figli? Dico che..”

- Jacopo D'Antuono

Lavinia Biagiotti riavvolge il nastro della sua vita ed espone i momenti più significativi tra vita privata, amore e lavoro: “Ho i brividi se ripenso quando…”

lavinia biagiotti domenica in 640x300
Lavinia Biagiotti, Domenica In

Lavinia Biagiotti, la malattia del padre: “I brividi a ripensarci”

Lavinia Biagiotti, presidente e CEO di Biagiotti Group, nonché figlia di Laura Biagiotti, icona di una delle più famose aziende italiane, si è raccontata in una bella intervista al Corriere della Sera. Davvero tantissimi i temi affrontati dalla stilista, che ha ripercorso tappe importanti e dolorose della sua vita, come la scomparsa prematura del padre. “Se ne è andato che avevo 17 anni. Mi vengono i brividi a raccontare quando mi dissero che aveva la leucemia. Mi fecero sedere nel salone dove ora siamo sedute e ascoltai in silenzio le loro parole, ‘insieme dobbiamo affrontare una grande prova, Lavinia’ fu l’esordio“.

Lavinia racconta che i medici avevano dato sei mesi di vita al padre, ma alla fine riuscì a sopravvivere per sei anni. Lo stile di vita di Lavinia fa gola a tanti, ma nel corso dell’intervista  la Biagiotti sottolinea che per essere infelice è importante saper godere delle piccole cose.

Lavinia Biagiotti e il colpo di fulmine con Francesco Jovene: “Avevo 14 anni…”

Per quanto riguarda l’amore, nella vita di Lavinia Biagiotti c’è Francesco Jovene, conosciuto da giovanissima allo stadio. “Me ne innamorai subito. Avevo 14 anni, lui 7 di più. Mi ha fatto faticare, non capitolava. Pensava al tennis, alla imminente laurea in giurisprudenza. Si divertiva a uscire con gli amici. Forse non voleva storie serie“. Il matrimonio non è nei piani della coppia, forse perché il lavoro impone ritmi da capogiro. “Eppure siamo ambedue molto religiosi, ogni domenica andiamo a messa”, ha precisato la Biagiotti. Per quanto riguarda la maternità porta semichiusa, anche se “le donne possono procreare fino a 50 anni”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA