Licia Nunez “ho avuto un aborto”/ “Mi rifugiai nell’alcol: per un anno…” (GFVip)

- Emanuela Longo

Licia Nunez e il racconto dell’aborto avuto a 24 anni, prima della storia con Imma Battaglia: per il dolore cadde nel tunnel dell’alcol per un anno

Licia Nunez
Licia Nunez

Licia Nunez è indubbiamente una delle concorrenti più interessanti di questa quarta edizione appena iniziata del Grande Fratello Vip 4, se non altro per il suo passato alquanto turbolento, non solo dal punto di vista sentimentale. L’attrice, infatti, dopo aver parlato a lungo sin dal suo ingresso della sua relazione con Imma Battaglia e del presunto tradimento con Eva Grimaldi, si è lasciata andare nella casa ad altre confessioni legate a dei momenti particolarmente delicati della sua vita, tra cui un aborto. La Nunez, come riporta oggi il quotidiano Il Giornale, parlando con i nuovi compagni di avventura ha rivelato di essere rimasta incinta durante una breve frequentazione di tre mesi avuta con un imprenditore dieci anni più grande di lei, prima della relazione con Imma Battaglia. Licia ha precisato di aver avuto solo quell’unico rapporto con l’uomo e nonostante tutte le precauzioni del caso venne a conoscenza di aspettare un bambino. All’epoca aveva 24 anni: “Ero imbranata, anche quando sono andata a prendere il test in farmacia. Per qualche giorno decido di non dire nulla”, ha raccontato ad alcuni coinquilini.

LICIA NUNEZ, IL DRAMMA DELL’ABORTO: “HO BEVUTO PER UN ANNO SUPERALCOLICI”

La conversazione tra Licia Nunez e gli altri concorrenti del Grande Fratello Vip ha toccato altri aspetti della sua vita privata. L’attrice ha infatti ammesso di non aver avuto una famiglia molto aperta ed anche per questo si è definita “sprovveduta” nel momento in cui ha scoperto di essere incinta. Per questo ha creduto inizialmente che quel bambino che portava in grembo potesse rappresentare una sorta di ancora di salvezza: “Ho detto: ‘Vuoi vedere che questo figlio mi salva la vita?’. Un bel giorno, di pomeriggio, ho un’emorragia. Chiamo subito lui che non sapeva nulla e gli chiedo di venire. Lui mi fa: ‘Io sono in aeroporto e sto partendo per il Giappone, devo pensarci’. Chiudo il telefono e corro in ospedale con gli asciugamani nel taxi. Arrivo in clinica e mi dicono che per il bambino non c’era speranza”. Questa notizia così drammatica sconvolse la Nunez al punto tale da trovare conforto nell’alcol: “Non c’è stato un attimo della mia vita in cui io non abbia pensato a quella creatura e non mi sia sentita in colpa”, ha riferito ai suoi nuovi amici. Licia ha creduto di aver perso il suo bambino a causa del forte stress. “Mi sono lasciata andare. Ho bevuto tanto per un anno intero, alcool e superalcolici. Più bevevo, più mi sembrava di sentire quella creatura. Era una sensazione in quel momento sbagliata, ma appagante”, ha aggiunto tra le lacrime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA