Lombardia, ecobonus auto green esaurito: utilizzato da 5.707 famiglie/ “E ora lo ripetiamo per le pmi”

- Davide Giancristofaro Alberti

Lombardia, ecobonus auto green esaurito: vendute in totale 5.707 vetture e la Regione vuole ora ripetere l'iniziativa anche per le imprese

auto elettriche web 2022 640x300 auto elettriche

La Regione Lombardia ha chiuso il bando auto, gli incentivi che, uniti a quelli statali, permettevano di acquistare un’auto a basso impatto ambientale, a cominciare da ibride ed elettriche. Come riferito dal sito Lombardianotizie.online, alla fine sono state 5.707 le famiglie lombarde che hanno potuto acquistare una vettura green, sostituendo di conseguenza un’auto inquinante, magari un Euro 1, 2, 3 o 4. Insomma, un risultato ottimo visto che quasi 6.000 mezzi ad alto impatto ambientale sono stati eliminati dalla circolazione, facendo così la propria piccola parte a contrasto del cambiamento climatico.

In totale le misure messe in campo dal Pirellone era pari a 12 milioni di euro, e l’esaurimento del bonus è stato commentato così da Giorgio Maione, assessore regionale all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia: “Con questi 12 milioni di euro – si legge sempre su Lombardianotizie.online – abbiamo ora in Lombardia meno veicoli inquinanti e più vetture a basso impatto o a impatto zero e soprattutto abbiamo dato fino a 5.000 euro a famiglie che magari altrimenti non sarebbero riuscite a cambiare il mezzo”. Grazie all’eco bonus lombardo si sono potute acquistare vetture elettriche ma anche GPL o le termiche più recenti e quindi meno inquinanti. Solo una piccola parte ha scelto il gasolio e il metano.

LOMBARDIA, BONUS AUTO GREEN ESAURITO: “E’ LA STRADA GIUSTA”

Un bonus molto interessante perchè, come detto sopra, era utilizzabile in abbinamento all’incentivo statale di conseguenza una Tesla Model 3 vecchio modello si poteva acquistare a circa 30mila euro con il massimo degli incentivi. “Tutti i nuovi motori sono a basso impatto. Questa è la strada giusta – ha proseguito Maione – per accompagnare i cittadini al cambiamento. Vietare da un giorno all’altro a centinaia di migliaia di famiglie di utilizzare la propria auto sarebbe stata una follia che fortunatamente il Governo ha scongiurato con il sostegno della Lombardia”.

Maione ha poi concluso spiegando: “Visto il successo del bando per i privati abbiamo già pensato a una misura simile dedicata al rinnovo del parco auto delle piccole e medie imprese. Stiamo definendo i dettagli, ma sarà un intervento efficace e concreto in perfetto stile lombardo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Motori

Ultime notizie