L’ONORE E IL RISPETTO ULTIMO CAPITOLO / Anticipazioni del 23 giugno: Daria è ferita?

- Morgan K. Barraco

L’onore e il rispetto ultimo capitolo, anticipazioni repliche del 23 giugno 2019 su Canale 5. Tonio recupera il denaro della mafia; Daria trova un indizio e rischia la vita.

L'Onore e il Rispetto - Ultimo Capitolo
L'Onore e il Rispetto - Ultimo Capitolo, su Canale 5

L’ONORE E IL RISPETTO ULTIMO CAPITOLO, DOVE SIAMO RIMASTI

Nel primo pomeriggio di Canale 5 di oggi, domenica 23 giugno 2019, andranno in onda le repliche de L’onore e il rispetto – Ultimo capitolo. Verrà trasmesso il quarto episodio, ma prima di scoprire le anticipazioni rivediamo dove siamo arrivati la settimana scorsa: Tonio continua la sua vendetta e viene preso di mira durante una sparatoria, ma riesce a salvarsi e tornare da Michela sano e salvo. La donna ancora una volta cura le sue ferite: Tonio resiste al dolore e pensa alle prossime azioni da compiere. Intanto, Rosalina continua a gridare il suo sdegno per il matrimonio voluto da Trapanese. Si affaccia alla finestra e rivela a tutti i compaesani i veri obbiettivi del Procuratore. La Maccaluso invece raggiunge il Dipartimento: il marito è scomparso da tre giorni e vuole che Daria indaghi a fondo. Nasconde la verità alla donna, organizzando poi con il Commissario Capo il trasferimento segreto del detenuto. In periferia, Tonio controlla il territorio di Ettore in previsione di un’effrazione successiva. Assiste all’arrivo del poliziotto che ha cercato di ucciderlo in prigione: ha consegnato una lettera a De Nicola con cui lo avvisa del cambiamento del percorso della Polizia. In quel momento, Maccaluso viene infatti prelevato da due agenti in borghese e portato in auto lungo le campagna. Ettore agisce in fretta ed organizza l’agguato, riuscendo ad uccidere gli agenti ed infine lo stesso Maccaluso. Dopo aver incontrato Trapanese, Rosalina riesce a convincere il padre ad aiutarla nella sua missione personale. Quella notte, incontra di nascosto Ettore e lo bacia. Poco dopo, il mafioso viene avvisato che uno dei suoi uomini sa dove trovare il suo nemico giurato. Anche se Tonio non viene ritrovato in casa l’indomani, Michela è costretta a rivelare la sua posizione per evitare che venga fatto del male al figlio. La donna fugge di nascosto e riesce ad avvisarlo poco prima dell’inizio della sparatoria, ma viene ferita gravemente e muore fra le sue braccia.

Nel frattempo, Suor Lucia continua a portare avanti i suoi affari con Ettore, mentre Rosalina piomba a casa del Padrino a sorpresa e scopre tutto. La ragazza infatti raggiunge la religiosa al mercato e le impone di stare lontana dal suo uomo. Recuperata del tutto la memoria, Tonio cerca Daria e le riferisce di avere la certezza che Calosci stia collaborando con De Nicola. Le suggerisce inoltre di non parlare con nessuno per evitare un’altra fuga di notizie. In cambio le chiede di dichiarare la sua morte per permettergli di agire liberamente. Tonio scioglie infatti uno dei cadaveri nell’acido, in modo che la Polizia dia per scontato che sia suo il corpo ritrovato nella vasca. Nel frattempo, Trapanese ottiene l’appalto della raffineria grazie ad un’ingente mazzetta al Ministro. Quest’ultimo viene informato che la figlia Daria è appena stata arrestata dopo una notte brava e che si è rifiutata di tornare in casa, per paura di subire le conseguenze per la sua dipendenza dalla cocaina. Maino invece riceve una notizia scioccante dalla moglie: è in attesa di un figlio. Anche se rifiuta di fare marcia indietro, la donna gli ricorda che Daria non accetterà mai di sposarlo dopo aver scoperto la verità. Mentre Rosalinda continua a fingere di voler sposare il Conte Minniti, Tonio affida il figlio di Michela a delle sue conoscenze fidate. Suor Lucia invece subisce un grave malore ed è costretta a letto, in seguito all’incontro con la ragazza. Informata sulle ultime azioni di De Nicola, la Contessa decide di agire in prima persona per eliminare il problema alla radice.

ANTICIPAZIONI L’ONORE E IL RISPETTO ULTIMO CAPITOLO DELLA PUNTATA 23 GIUGNO 2019

EPISODIO 4 – Dopo aver ricordato i dati di accesso per il suo conto in Svizzera, Tonio decide di raggiungere il Paese per riprendere possesso del tesoro della mafia. Ha ancora intenzione di portare a termine la sua vendetta, specialmente dopo la morte di Michela ed il recupero quasi totale della memoria. Nel frattempo, Ettore e Rosalinda mettono a punto il loro matrimonio e stringono un patto di sangue con cui sfidare Trapanese. Il loro obbiettivo infatti è riuscire a togliere di mezzo il Procuratore ed ottenere un maggior potere all’interno della mafia. Daria però riuscirà a trovare delle tracce che puntano proprio verso i due sposini, riuscendo a scoprire alcune attività illecite. Durante una sparatoria, la poliziotta tuttavia verrà ferita gravemente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA