LORENA BIANCHETTI PIANGE A IO E TE/ “Non sono una maestrina, sono…”

- Stella Dibenedetto

Lorena Bianchetti, ospite di Io e Te, si racconta in un faccia a faccia intimo: dalla nascita della figlia Estelle al rapporto con la fede.

lorena banchetta min
Lorena Bianchetti a Io e Te - Screenshot da video

Lorena Bianchetti si commuove in diretta a Io e Te dopo aver rivisto un filmato che riassume tutta la sua carriera. “Sono figlia di artigiani e questo lavoro è un lavoro artigiano”, esordisce Lorena Bianchetti. “Sei una maestrina anche nella vita privata o c’è anche una piccola parte rock and roll?”, chiede il conduttore di Io e Te. “Non sono una maestrina. Sono una persona seria, onesta nel mio lavoro. Non mi piacciono le scorciatoie, voglio meritare tutto quello che ho nel bene e nel male. Sono molto rock and roll. Da piccola ero una piccola peste. La prepotenza non mi piace”, afferma la Bianchetti nei confronti della quale, poi, Diaco si lascia andare ad una difesa nei suoi confronti della propria ospite puntando il dito contro chi, per diverso tempo, parlando di Lorena, ha fatto riferimento all’equazione Bianchetti=Vaticano. “Quando fu detta questa cosa mi ferì l’intenzione ovvero quello di sminuire un percorso che era stato fatto con umiltà e studio. Non permetto a nessuno di togliermi il sorriso dell’anima”, afferma la conduttrice che aggiunge di comportarsi con gli altri esattamente come vorrebbe essere trattata svelando poi di arrabbiarsi di fronte alla cattiveria gratuita. Lorena Bianchetti, poi, rivede il momento condiviso con il maestro Ennio Morricone durante l’omaggio ricevuto dal maestro al Senato a gennaio 2020 (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

LORENA BIANCHETTI A IO E TE

Lorena Bianchetti pazza d’amore per la figlia Estelle. La conduttrice di “A sua immagine” oggi, venerdì 10 luglio, sarà ospite di “Io e Te”. Con Pierluigi Diaco darà vita ad un intimo faccia a faccia nel corso del quale si racconterà a 360 gradi svelando anche gli aspetti più privati della sua vita privata. Conduttrice da anni, Lorena Bianchetti, pur essendo un personaggio pubblico ha sempre cercato di proteggere la propria vita privata, vivendo da sola i dolori più grandi della sua vita come quello per la perdita dell’amato papà. A riportare la gioia nella vita della Bianchetti, però, è stata la piccola Estelle che ha riempito di gioia e d’amore la sua vita e a cui dedica tutta se stessa. Cercata e tanto desiderata, Estelle è il dono più grande che la vita potesse fare alla conduttrice che, sui social, condivide spesso i momenti più dolci che trascorre insieme alla sua bambina. Solo pochi giorni fa, infatti, ha pubblicato una foto in cui la stringe tra le braccia scrivendo: Ogni istante con lei è…incanto d’infinito. Auguri amore mio. Buon complimese”.

LORENA BIANCHETTI E IL RAPPORTO CON LA FEDE

Lorena Bianchetti ha un rapporto molto stretto con la fede. La conduttrice non ha mai nascosto di essere una credente anche se, in passato, il suo rapporto con la religione le è valso l’appellattivo di “suorina”. Un giudizio che, come ha raccontato lei stessa in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’ha fatta soffrire. “Suonava come un pregiudizio. Le persone devono essere sempre incasellate, ma anche chi ha fede può andare a una festa e indossare i tacchi”, raccontava. La Bianchetti è sempre stata credente, ma con gli anni è diventata sempre più praticante. «In passato non ero così praticante, ma oggi se non vado è come se non ricaricassi le batterie: è un invito a una festa. Ma ho l’allergia per chi ostenta la fede». Lungo il suo percorso di vita, la conduttrice ha avuto la fortuna d’incontrare e conoscere tre Pontefici. Di tutti ha un ricordo particolare. «Woityla aveva un’aura di santità, Ratzinger ha un’umanità fuori dal comune, mentre Bergoglio è carisma allo stato puro», raccontava al Corriere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA