Lorenzo Baglioni/ Epic fail del “prof” cantante: “nonchalence” e un incontro al bar..

- Silvana Palazzo

Lorenzo Baglioni: doppio epic fail del “prof” cantante: scrive “nonchalence” mentre racconta di essere stato riconosciuto al bar e poi…

lorenzo_baglioni_cs
Lorenzo Baglioni

Lorenzo Baglioni si è distinto nel panorama musicale italiano per le sue canzoni “didattiche”. C’è quella “Le leggi di Keplero”, qualcuno avrà apprezzato “Il piano inclinato” e “Le ossidoriduzioni”, ma ben più famosa è “Il congiuntivo”, che ha fatto oltre 7 milioni di visualizzazioni su YouTube. Ogni tanto però anche lui riceve una lezione. Ed è stato lo stesso cantante a parlarne. Lo ha fatto con un post su Instagram, raccontando quello che nell’era dei social verrebbe definito come epic fail, ma commettendo di fatto un errore. Tutto è accaduto all’interno di un bar di Firenze alle 15.50 circa. «La signora alla cassa mi guarda e mi fa: “Ma te sei quello che l’ha cantato a Sanremo?”. Fingo grande nonchalence», ha esordito Lorenzo Baglioni. Lui che ha “giocato” col congiuntivo, cade su nonchalance. Ma non è finita qui. Ha parlato di una festa in stile Broadway che è scoppiata dentro di lui, «con l’orchestra che suona, e quelli in fila dietro di me son diventati ballerine con le piume che cantano “È lui, È luuuuui” sulle note di “New York, New York”!». Ma il “peggio” era solo dietro l’angolo, anzi dietro il bancone.

LORENZO BAGLIONI, EPIC FAIL DEL “PROF” CANTANTE

Lorenzo Baglioni ha confermato alla signora alla cassa di aver partecipato al Festival di Sanremo e la signora ha cacciato un urlo verso il collega che si trovava dall’altra parte del bar. «Mariooooooo!!! C’è quel ragazzo che l’è stato a i’ festivalle!!!! Mariooooooo!!!». Dopo quell’urlo, «pareva la Callas in sala parto», è caduto il silenzio all’interno del bar. L’attenzione è caduta sul collega Mario, che dopo aver appoggiato bicchiere e straccio sul bancone si è girato, lo ha guardato e ha risposto: «Oh chi cazzo è?». Quella festa tipo Broadway si è trasformata nel «saggio di fine scuola, quando non ti ricordi l’attacco sulla base, parti in ritardo, e la canti tutta 3 quarti dopo». Ma Lorenzo Baglioni ha ovviamente preso il tutto con molta ironia, infatti ha condiviso la sua esperienza con i fan. «Che dire… Grazie Mario, per farmi rimanere coi piedi ben saldi per terra!», ha concluso Lorenzo Baglio. Di seguito il post integrale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Firenze, interno Bar, ore 15:50 circa. Questo è stato. La signora alla cassa mi guarda e mi fa: “Ma te sei quello che l’ha cantato a Sanremo?”. Fingo grande nonchalence mentre in realtà dentro di me è partita una festa tipo Broadway, con l’orchestra che suona, e quelli in fila dietro di me son diventati ballerine con le piume che cantano “È lui, È luuuuui” sulle note di “New York, New York”! Sorrido, e piano dico “Sì!”. Entusiasta di avermi riconosciuto la signora alla cassa spara un urlo al suo collega che si trova dall’altra parte del Bar: “Mariooooooo!!! C’è quel ragazzo che l’è stato a i’ festivalle!!!! Mariooooooo!!!.” Al secondo “Mariooooo”, urlato che pareva la Callas in sala parto, si crea il gelo nel bar, e tutta l’attenzione è per il nostro Marione, che appoggiando bicchiere e straccio sul bancone si gira, mi guarda, e risponde: “Oh chi cazzo è?” A quel punto Broadway dentro di me è diventato il saggio di fine scuola, quando non ti ricordi l’attacco sulla base, parti in ritardo, e la canti tutta 3 quarti dopo. Che dire…Grazie Mario, per farmi rimanere coi piedi ben saldi per terra! 😌❤️💪🏼 #grazieMario #grazieCallas

Un post condiviso da Lorenzo Baglioni (@lorenzobaglioni1) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA