Luca Marini, Moto 2 podio Mugello/ Il fratellastro di Valentino Rossi secondo

- Claudio Franceschini

Luca Marini, Moto 2 podio Mugello: bellissimo secondo posto per il fratellastro di Valentino Rossi nel Gp Italia, il pilota Sky Racing Team giunge alle spalle di Alex Marquez.

luca_marini_moto2_lapresse_2018
Luca Marini, secondo in Moto 2 al Mugello (Foto LaPresse)

Bellissimo secondo posto per Luca Marini al Mugello: nel Gp Italia 2019, in Moto2, il fratello di Valentino Rossi ha ottenuto il piazzamento d’onore alle spalle di Alex Marquez, altro fratello d’arte che peraltro ha fatto il bis dopo aver già ottenuto il successo a Le Mans. Marini, che corre con la Kalex dello Sky Racint Team VR46, è risultato staccato di quasi due secondi: per lui si tratta del primo podio stagionale dopo cinque gare nelle quali era andato sempre a punti, e adesso in classifica si trova al sesto posto a quota 58. Bravo Luca a resistere agli assalti della concorrenza, in particolare di Thomas Luthi, veterano del motomondiale che si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio, e di Lorenzo Baldassarri: il leader del Mondiale, in sella a una Kalex ma del Team Flexbox HP 40, è giunto quarto al traguardo ma i punti conquistati gli sono utili per rimanere in testa alla classifica di Moto2 con un margine di 2 punti su Marquez e di 4 su Luthi, in un campionato che si fa sempre più spettacolare. “Ho cercato di risparmiare le gomme soprattutto all’inizio ed è andata bene” ha detto il vincitore sul podio del Gp Italia 2019, al fianco di un soddisfatto Marini. Niente da fare invece per Nicolò Bulega, che non è riuscito a terminare la gara.

LUCA MARINI MOTO2: SECONDO AL MUGELLO

A Luca Marini è dunque andata meglio di quanto non sia andata a Valentino Rossi, che sulla pista di casa è caduto a pochi giri dall’inizio e ha così “completato” un weekend negativo che lo vede anche terminare al quinto posto della classifica di MotoGp, scavalcato da Danilo Petrucci che ha vinto la corsa. Marini invece ha saputo cogliere il miglior risultato al Mugello da quando corre nel Motomondiale: era stato sesto due anni fa e settimo nell’edizione del 2018, ovvero nel campionato in cui ha vissuto la consacrazione. Qui infatti, sempre in sella a una Kalex – con la quale ha sempre corso, a parte la breve incursione con la FTR nel 2013 – Marini ha conquistato ben cinque podi, vincendo la sua prima gara in Malesia e poi ottenendo anche due secondi e due terzi posti, migliorando sensibilmente il suo passo nella seconda parte di stagione. Aveva chiuso la stagione di Moto2 al settimo posto della classifica: ora può migliorare questo dato, ma dovrà dimostrare di essere costante. In questo momento i piazzamenti e i punti arrivano, per ora però Marini non ha ancora il passo per stare dietro a chi si gioca il Mondiale – a cominciare da Baldassarri e Alex Marquez. Vedremo se questo secondo posto al Mugello, nel Gp Italia 2019, sarà utile al classe ’97 per riuscire a fare qualcosa in più in questa stagione che per lui potrebbe rappresentare la consacrazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA