Luis Enrique, morta la figlia Xana/ Da Ramos al Milan: cordoglio del mondo del calcio

- Fabio Belli

Luis Enrique, morta la figlia Xana di 9 anni per un tumore osseo: il mondo del calcio si stringe attorno al tecnico

luis_enrique_wikipedia_2018
Luis Enrique (Wikipedia)

Carlo Ancelotti ha pubblicato attraverso Twitter un messaggio di cordoglio dopo la scomparsa di Xana, la figlia di 9 anni di Luis Enrique: “Un grande abbraccio e tutto il mio amore per te e la tua famiglia”. Queste le parole del tecnico partenopeo mentre l’Inter, attraverso il proprio sito, ha pubblicato la seguente nota: “FC Internazionale Milano esprime il proprio cordoglio per la scomparsa della figlia di Luis Enrique, Xana. Il presidente Steven Zhang, il vice-president Javier Zanetti, i CEO Alessandro Antonello e Giuseppe Marotta, unitamente ad Antonio Conte, a tutto lo staff e a nome di tutti i tifosi abbracciano con affetto l’allenatore spagnolo. A lui e ai suoi cari va il pensiero di tutta la famiglia nerazzurra in un momento di così grande e insostenibile dolore”. Anche il Milan ha utilizzato i suoi social per manifestare la propria vicinanza all’ex commissario tecnico della Spagna: “Il nostro pensiero e le nostre condoglianze vanno a Luis Enrique e alla sua famiglia per la perdita della figlia Xana. Possa riposare in pace. Forza e coraggio”. Infine il pensiero di Sergio Ramos, capitano del Real Madrid: “Xana sarà la nostra stella. Ci uniamo al dolore della famiglia Martinez Cullell e vogliamo condividere la gratitudine per il suo memorabile esempio di amore e tenerezza”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LUIS ENRIQUE, MORTA LA FIGLIA XANA

Terribile dramma per Luis Enrique. L’ex tecnico di Roma e Barcellona 5 mesi fa aveva lasciato il ruolo di CT della Spagna per motivi personali. Si era parlato di una grave malattia in famiglia, un dramma che nella serata di giovedì è venuto fuori in tutta la sua crudezza. La figlia Xana, di soli 9 anni, è morta per un tumore osseo contro il quale è riuscita a combattere solo per pochi mesi. E’ stato lo stesso allenatore a darne notizia con un messaggio sul suo profilo ufficiale su Twitter: “Nostra figlia è deceduta oggi pomeriggio all’età di 9 anni dopo aver lottato intensamente per cinque mesi contro un osteosarcoma. Ci mancherai tantissimo ma ti ricorderemo ogni giorno della nostra vita nella speranza di incontrarci di nuovo in futuro. Sarai la stella che guida la nostra famiglia. Riposa Xanita”. Nella nota Luis Enrique ha anche ringraziato i medici, gli infermieri, il personale e i volontari degli ospedali San Joan de Deu e Sant Pau, che si sono occupati in questi mesi delle cure di Xana.

IL CORDOGLIO DEL MONDO DEL CALCIO

La notizia ha ovviamente turbato e scosso tutto il mondo del calcio, già preoccupatosi quando Luis Enrique aveva lasciato improvvisamente, e senza spiegazioni per tutelare la privacy della sua famiglia, la panchina della Nazionale spagnola. Sono arrivati i primi messaggi di condoglianze, tra i primi quello della Roma, che Luis Enrique aveva guidato come allenatore nel campionato di Serie A 2011/12. “L’As Roma si stringe attorno a Luis Enrique in questo momento di dolore. Coraggio Mister.” Anche il Barcellona tramite i propri profili social ha immediatamente espresso cordoglio nei confronti del tecnico, legatissimo all’ambiente catalano sia come calciatore sia come allenatore, avendo guidato nella stagione 2014/15 il Barcellona alla conquista del Triplete, vincendo sia la Liga Spagnola, sia la Copa del Rey sia la Champions League, conquistata a Berlino battendo 3-1 nella finalissima la Juventus. Il presidente Bartomeu ha espresso: “Tutto il nostro supporto e la nostra solidarietà a Luis Enrique, sua moglie e tutta la sua famiglia in questo momento particolarmente doloroso. Tutta la famiglia del Barca è toccata dalla perdita di Xana. Porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia Mertinez Cullell.

© RIPRODUZIONE RISERVATA