Lulù Selassiè accusata di copiare la sorella Jessica/ La mamma sbotta: “Chiusi di mente!”

- Chiara Ferrara

Lulù Selassiè accusata di copiare la sorella Jessica Selassiè su Instagram: a spegnere le polemiche ci ha pensato la mamma delle Princess

lulù selassiè
(Verissimo)

Lulù Selassiè è stata accusata sui social network di copiare la sorella Jessica Selassiè. Il riferimento, come ricostruito da BlogTivvu, è ad una diretta realizzata dalla Princess su Instagram insieme a due avvocati, Giulia Giorgia. In questa occasione i tre hanno parlato del tema del revenge porn, che l’ex concorrente del Grande Fratello Vip ha molto a cuore poiché in passato ne è stata vittima in prima persona.

La diretta però non è stata gradita a tutti. Alcuni, infatti, le hanno fatto notare come fosse quasi una copia rispetto ad una che aveva fatto la sorella Jessica Selassiè nei giorni precedenti. La Princess, infatti, aveva coinvolto a sua volta i due avvocati, Giulia Giorgia, ma in quella occasione avevano parlato di hater e fake news. È così che Lulù Selassiè si è trovata costretta a rispondere alle accuse. “Tante persone hanno detto che io copiavo Jessica perché ho fatto la diretta con voi. Ma loro non sanno che voi ci seguite, che siete i nostri avvocati”, ha ribattuto.

Lulù Selassiè accusata di copiare la sorella Jessica: la mamma risponde alle accuse

A dire la sua sulla questione, come riportato da BlogTivvu, è stata anche la mamma di Lulù Selassiè, dopo che quest’ultima è stata accusata di copiare la sorella Jessica Selassiè sui social network. La donna ha tentato di spegnere la polemica. “Questo è per tutte le persone chiuse di mente che dicevano Lulú copia Jessica. Ragazzi, sono sorelle e l’amore tra sorelle e indissolubile nessuno potrà mai dividerle anzi sono le proprie migliori amiche perché non c’è consiglio migliore che può darti una sorella”, questo il suo parere. La donna è molto riservata e non si è mai intromessa nella vita pubblica delle tre figlie, ma questa volta ha deciso di esporsi proprio per evitare ulteriori ingiurie.







© RIPRODUZIONE RISERVATA