L’Uomo del Giorno Dopo/ Su Rete 4 il film di e con Kevin Costner (oggi, 17 gennaio)

- Matteo Fantozzi

L’Uomo del Giorno Dopo in onda oggi, 17 gennaio, dalle 15 su Rete 4. Regia di Kevin Costner che è anche il protagonista. Trama e cast

uomo giorno dopo 2019 film 640x300
L'Uomo del Giorno Dopo

L’Uomo del Giorno Dopo va inonda oggi, domenica 17 gennaio, a partire dalle ore 15, su Rete 4. È un film di fantascienza diretto, co-prodotto ed interpretato dal grande Kevin Costner, che dimostrerà ancora una volta la sua eccezionale bravura e capacità. Le musiche di James Newton Howard e la fotografia di Stephen F. Windon rendono ancora più speciale un film che lascia nel finale un profondo senso di riflessione, nonostante i toni avventurosi e fantascientifici che fanno da protagonisti. Oltre a Kevin Costner possiamo trovare nel cast attori di notevole bravura come Olivia Willams, Will Patton e Tom Petty, per un film che vale assolutamente la pena vedere.

L’Uomo del Giorno Dopo, la trama

L’Uomo del Giorno Dopo è ambientato nel mondo post apocalittico del 2013, L’uomo del Giorno Dopo racconta la storia di alcuni sopravvissuti, quindici anni dopo il crollo della società globale, con tutte le gravi conseguenze riportate. L’anarchia regna sovrana e per difendersi da questa si sono formati piccoli gruppi di persone, piccole comunità. Gli Holnisti, una milizia comandata da Generale Bethlehem che spadoneggia nel territorio nord occidentale degli Stati Uniti, cattura un viaggiatore solitario e lo deruba di quei pochi avere che gli erano rimasti. Alla prima occasione il viaggiatore, interpretato da Kevin Costner, riesce a fuggire, e trovata una divisa da portalettere di un uomo morto prima della guerra, riuscirà a farsi accettare dalla comunità vicina ed a trovare rifugio in questa.

Il generale fascistoide intanto continuerà a cercarlo, e non si darà pace fino a quando non sarà riuscito a capire dove si rifugia e chi lo aiuta. Un film post apocalittico, avventuroso e romantico al tempo stesso, in cui riuscire a ritrovarsi subito nei panni dei personaggi, un pò per la bravura degli attori ma anche, e soprattutto per la qualità della sceneggiatura e la profondità delle emozioni. Il finale, ambientato nel 2043, non potrà che farci sciogliere in lacrime, per un film del 1997 che sembra adatto anche ai giorni attuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA