Macron, lettera riservata alla società francese/ “Lavoriamo insieme al rilancio”

- Silvana Palazzo

Francia, lettera riservata di Emmanuel Macron alla società francese: “Lavoriamo insieme al piano di rilancio per una vera unità nazionale”, scrive a Parlamento e Cese

Macron discorso
Emmanuel Macron (LaPresse)

Mentre in Italia il premier Giuseppe Conte si dichiara disponibile ad un confronto costruttivo con l’opposizione, senza però arrivare ad una collaborazione concreta, Emmanuel Macron in Francia fa sul serio per ottenere una vera «armonia nazionale». La conferma arriva dalla lettera che il presidente francese ha inviato ai presidenti dell’Assemblea nazionale, del Senato e del Consiglio economico, sociale e ambientale (CESE), di cui il quotidiano Le Monde ha visionato una copia. Un gesto senza precedenti quello di Macron, irrituale rispetto alla prassi della Quinta Repubblica, e anche per questo molto significativo. Il Capo dello Stato ha chiesto «entro un mese» delle proposte per «contribuire all’indispensabile elaborazione del nuovo piano francese». L’obiettivo è costruire insieme il percorso di ripresa della Francia dalla crisi provocata dall’epidemia di coronavirus. L’idea è di fissare con Richard Ferrand, Gérard Larcher e Patrick Bernasconi delle priorità d’azione, delle nuove prospettive.

FRANCIA, APPELLO DI MACRON “PER UNA VERA UNITÀ”

Emmanuel Macron, impegnato nella definizione di un piano di rilancio della Francia per superare la crisi causata dal coronavirus, ha deciso di andare oltre le gerarchie e di mobilitare tutta la classe politica alla ricerca appunto di una «armonia nazionale». Nella lettera scrive: «Tra un mese potrete sottopormi le vostre conclusioni per contribuire all’indispensabile elaborazione del nuovo disegno francese». Macron ha spiegato che «la crisi del coronavirus è una scossa collettiva che ci costringe a riesaminare le nostre scelte, sia che riguardino il nostro sistema sanitario che le nostre strategie economiche ed ecologiche, il nostro rapporto col lavoro o l’organizzazione del potere nel nostro Paese». Il confronto con Richard Ferrand e Gérard Larcher non è inedito: già a metà maggio Macron aveva organizzato un pranzo per discutere delle restrizioni e del calendario comunale, dopo il pranzo del 21 aprile. In questi giorni invece ha incontrato Patrick Bernasconi, presidente del Cese, per organizzare la Convenzione dei cittadini sul clima.

Copie Lettre Aux 3 Présiden… by matgoa on Scribd



© RIPRODUZIONE RISERVATA