Malattia Gattuso: ha la miastenia/ “Dicevano che avessi un mese di vita…”

- Claudio Franceschini

Malattia Gattuso: l’allenatore del Napoli ha confessato di soffrire di miastenia da 10 anni, questo il perchè della benda sull’occhio e del problema parso evidente in questi giorni.

Napoli Gattuso
Probabili formazioni Napoli Benevento - Gennaro Gattuso (Foto LaPresse)

MALATTIA GATTUSO: HA LA MIASTENIA

Gennaro Gattuso ha la miastenia: la malattia di cui soffre l’allenatore del Napoli può in casi estremi portare anche all’intervento chirurgico, non ha una cura propriamente detta (anche perché dipende dalle forme con le quali si presenta) ed è caratterizzata da affaticamento muscolare, debolezza degli arti, difficoltà respiratorie e anche visione offuscata o doppia. Riguarda l’interruzione nella trasmissione dei segnali contrattili tra i nervi e i muscoli; negli ultimi giorni abbiamo visto Gattuso indossare una benda sull’occhio nel corso delle partite del Napoli e, quando se l’è tolta per parlare con la stampa, era evidente che qualcosa non andasse. Lo ha detto lui stesso mercoledì sera, dopo che il suo Napoli ha pareggiato in extremis contro il Torino evitando di perdere in casa contro l’ultima in classifica.

GATTUSO MIASTENIA: NON SONO PIÙ ME STESSO

“Da 12 giorni non sono più me stesso” ha rivelato Gattuso alla stampa, per poi affermare di avere la miastenia da 10 anni. “C’è gente che mi aveva detto che avrei avuto un mese di vita” ha detto tra il serio e il faceto, poi ha detto che la malattia si verifica per la terza volta (normalmente si presenta a donne giovani o uomini in età avanzata, ma ovviamente esistono le eccezioni) e che non è facile gestirla. Gattuso ha infatti esplicitato come il problema non risieda soltanto nella visione doppia, che già di per sé è particolarmente fastidiosa e porta ad altri squilibri, ma anche in una grande stanchezza. Poi però, da grande combattente quale è sempre stato, ha voluto minimizzare: “Questa è la mia vita, e può esserci di peggio” ha affermato, prima di dire che “se non ci sarò più spero di sparire su un campo di calcio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA