DIRETTA/ Napoli Torino (risultato finale 1-1) streaming video e tv: pareggia Insigne!

- Fabio Belli

Diretta Napoli Torino. Streaming video tv del match valevole per la quattordicesima giornata del campionato di Serie A.

Insigne Belotti Torino Napoli
Un precedente di Napoli Torino (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI TORINO (RISULTATO FINALE 1-1): PAREGGIA INSIGNE!

Il Napoli soffre lo svantaggio e fatica ad arrivare al tiro alle spalle di Sirigu. Al 27′ triplo cambio per Gattuso che inserisce Llorente, Mario Rui e Fabian Ruiz rispettivamente al posto di Petagna, Hysaj e Bakayoko, quindi al 31′ viene ammonito Linetty per un fallo su Lozano. Al 33′ cross di Di Lorenzo e Zielinski riesce a deviare di testa da posizione ravvicinata, ma Sirigu risponde, neutralizzando facilmente al 35′ un colpo di testa di Di Lorenzo. Al 40′ Sirigu è di nuovo attento su un contropiede chiuso da Lozano, quindi, al 92′ arriva il pari degli azzurri: conclusione di controbalzo di Lorenzo Insigne servito da Zielinski e stavolta per Sirigu non c’è scampo, col Napoli che riacciuffa almeno un punto. (agg. di Fabio Belli)

NAPOLI TORINO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Torino sarà riservata ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: per loro appuntamento in esclusiva su Sky Sport Serie A, con la consueta possibilità (che non comporta costi aggiuntivi) di seguire questa partita di Serie A anche tramite il servizio di diretta streaming video, semplicemente attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

COLPISCE IZZO!

Nessun cambio nell’intervallo, al 5′ Insigne prova ad accelerare, rientra e conclude col pallone che finisce lontano dalla porta difesa da Sirigu. All’8′ calcio di punizione per i partenopei, Insigne cerca la soluzione potente ma centrale, con Sigiru che blocca con sicurezza. All’11’ passa il Toro: punizione di Verdi che, complice una deviazione, si trasforma in un assist per Izzo che conclude di prima intenzione e infila Meret. Il Napoli ci mette qualche minuto a riorganizzarsi, al 16′ buon appoggio di Elmas per Zielinski, ma il polacco manca di nuovo di poco la porta. Al 18′ Lozano prende il posto di Politano, quindi Bakayoko sbraccia su Belotti e rimedia un cartellino giallo. (agg. di Fabio Belli)

DEMME KO, ENTRA ELMAS

Al 29′ tegola per il Napoli che perde Demme per infortunio: al suo posto Gattuso inserisce Elmas. Il Torino però in questa fase del match resta più incisivo quando è proiettato in attacco: sugli sviluppi di un calcio d’angolo pericolosa girata di Izzo, con Hysaj che deve prodursi in un salvataggio davanti la porta. Proprio Izzo viene subito dopo ammonito per un fallo su Bakayoko, al 40′ c’è un cartellino giallo anche per Buongiorno che interviene fallosamente su Politano. Il primo tempo si chiude con una doppia occasione per Zielinski, al 41′ il polacco calcia di poco fuori, al 43′ trova l’opposizione di Sirigu e il primo tempo allo stadio Diego Armando Maradona si chiude così a reti bianche. (agg. di Fabio Belli)

BELOTTI PERICOLOSO

Il Napoli inizia a proporsi in avanti con le iniziative di Di Lorenzo, i cui affondi non trovano però collaborazione in area di rigore granata. Al 9′ prima interessante opportunità per i partenopei con una punizione dal limite calciata da Lorenzo Insigne, che finisce però sulla barriera. Al 14′ si affaccia per la prima volta il Torino in avanti con Verdi che approfitta di un errore di Maksimovic, prova il sinistro neutralizzato in due tempi da Meret. Al 18′ è Politano ad esplodere il mancino, ma per Sirigu non ci sono problemi. Al 23′ grande ripartenza del Toro e il Gallo Belotti cerca la rasoiata che finisce d’un soffio a lato. A metà tempo Napoli e Torino sono ancora sullo 0-0 allo stadio Diego Armando Maradona. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

In attesa della diretta di Napoli Torino diamo uno sguardo ai numeri delle due squadre. Gli azzurri sono reduci da 2 ko di fila, ma mantengono comunque una buona posizione in classifica con 23 punti. Si tratta di una squadra senza mezze misure, l’unica del campionato a non aver ancora mai pareggiato con 8 vittorie e 5 sconfitte considerando anche la sconfitta per 3-0 a tavolino contro la Juventus per noti motivi. L’attacco sta facendo bene con 26 reti siglate, la difesa poi è tra le migliori del campionato con 14 reti incassate fino a questo momento, considerando i 3 gol subiti a tavolino sul campo sono stati incassati 11 gol appena 1 in più della Juventus che con 10 ha la migliore difesa del campionato. Il Toro è in un momento complicatissimo, come non accadeva fin da troppi anni. La difesa è la peggiore del campionato con 31 reti incassate fino a questo momento. L’attacco però ha fatto abbastanza bene con 21 reti siglate. Al momento il Toro è terzultimo con 7 punti a fronte di 1 solo successo, 4 pari e ben 8 ko. NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Ni. Maksimovic, Manolas, Hysaj; Demme, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Petagna. Allenatore: Gennaro Gattuso TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Bremer, Buongiorno; Singo, Meité, Rincon, Lukic, Ri. Rodriguez; Verdi, Belotti. Allenatore: Marco Giampaolo

DIRETTA NAPOLI TORINO: GLI ALLENATORI

Diamo uno sguardo ai due allenatori della diretta di Napoli Torino. Gennaro Ivan Gattuso se la vedrà con Marco Giampaolo in una sfida nella quale, per motivi diversi, nessuno dei due potrà sbagliare una virgola. Dopo aver riportato una coppa a Napoli Gattuso ha iniziato questo campionato tra luci ed ombre, non riuscendo a puntare, per ora, alla parte altissima della classifica. Il suo modulo preferito è il 4-3-3, una rivoluzione visto che era partito facendo della difesa la sua virtù basti pensare che col Pisa retrocesse dalla Serie B alla C con la miglior difesa del campionato e il peggior attacco. Ora le sue squadre fanno correre velocemente il pallone grazie a tecnica e anche grande rapidità tra gli spazi, dietro però qualcosa andrebbe rivisto nonostante i numeri non siano da buttare. Dall’altra parte Giampaolo è in grandissima difficoltà col Torino che sta vivendo un inizio di stagione disastroso. Il suo 4-3-1-2 ha mostrato più limiti che pregi, nonostante questo la società ha deciso di dargli la massima fiducia possibile.

NAPOLI TORINO: I TESTA A TESTA

Il ricordo della lunga tradizione della diretta di Napoli Torino può iniziar da un dato: nonostante tre pareggi nelle ultime 10 partite, i granata non battono i partenopei dal marzo 2015, quando l’allenatore degli azzurri era Rafa Benitez e Giampiero Ventura gli aveva fatto lo scalpo con un colpo di testa di Kamil Glik. Da quel momento sono passati sei anni di delusioni per il Torino, e non solo ed esclusivamente nelle sfide dirette contro il Napoli; che ha sempre dominato o quasi, trovando per esempio un 5-3 al San Paolo o ancora un 5-0 esterno nel maggio 2017, mentre i granata sono l’avversario cui Dries Mertens aveva segnato un meraviglioso pallonetto (contro Joe Hart) per una rete che ha fatto il giro del mondo. C’è stato invece un periodo, compreso tra il maggio 2008 e il maggio 2009, in cui la squadra piemontese ha battuto i campani per tre volte consecutive: l’ultima di queste sfide, e dunque sono passati 11 anni e mezzo, rappresenta anche l’ultima vittoria che il Torino abbia ottenuto al San Paolo, oggi intitolato a Diego Armando Maradona. Giancarlo Camolese aveva sconfitto Roberto Donadoni quel giorno: alla fine del primo tempo Iñacio Piá aveva portato in vantaggio il Napoli, ma nella ripresa la rimonta era stata aperta e chiusa dalle reti di Rolando Bianchi e Alessandro Rosina. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI TORINO: GATTUSO, OCCHIO AL TORO “FERITO”!

Napoli Torino, in diretta dallo stadio Diego Armando Maradona di Napoli, mercoledì 23 dicembre 2020 alle ore 20.45, sarà una sfida valevole per la quattordicesima giornata d’andata del campionato di Serie A. Riscatto necessario per entrambe le squadre che si trovano ad affrontare una situazione difficile dopo le ultime sconfitte. Risultati negativi per il Napoli che è uscito senza punti dalla doppia trasferta contro Inter e Lazio. Sicuramente non un incrocio di calendario benevolo per i partenopei, che hanno dovuto fare i conti anche con molte assenze: i nuovi infortuni di Koulibaly e Lozano non hanno di certo migliorato la situazione, ma contro i granata Gattuso ritroverà almeno Lorenzo Insigne, che ha scontato la squalifica. Toro sempre terzultimo a braccetto col Genoa, solo 7 punti finora conquistati dai granata, l’ultimo in casa contro il Bologna subendo però l’ennesima rimonta che ha costretto gli uomini di Giampaolo al pareggio e a rimandare per l’ennesima volta l’appuntamento con la vittoria. In 13 partite il Torino è riuscito finora a vincere solo nella trasferta in casa del Genoa, continuando a soffrire con una difesa che al momento, con 31 gol incassati, è la peggiore della Serie A.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI TORINO

Le probabili formazioni di Napoli Torino, sfida che andrà in scena presso lo stadio Diego Armando Maradona di Napoli. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Gennaro Gattuso con un 4-2-3-1: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Ghoulam; Demme, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Petagna. Gli ospiti guidati in panchina da Marco Giampaolo schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-3-1-2 come modulo di partenza: Milinkovic-Savic; Izzo, Nkoulou, Bremer, Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic; Verdi, Belotti.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sulla sfida del campionato di Serie A tra Napoli e Torino, l’agenzia di scommesse Snai offre le quote sul match con la vittoria interna fissata a 1.35, l’eventuale pareggio proposto a una quota di 5.30, mentre chi vorrà puntare sull’affermazione in trasferta, la quota offerta è di 8.50.

© RIPRODUZIONE RISERVATA